5 gennaio 2019

Il mio 2018 in 13 punti

Felice anno nuovo!

Eccomi qui con il tanto temuto (e procrastinato) bilancio del 2018. Avrò portato a termine gli obiettivi che mi ero prefissata? Avrò letto i libri che speravo? Continuate a leggerlo per scoprirlo.


Il 2017 non è stato esattamente il mio anno in fatto di letture. Di 30 libri letti soltanto 5 si erano conquistati un posto d'onore nel mio cuoricino. Il resto tutto abbastanza dimenticabile. Nel 2018 non ho puntato troppo in alto: giusto un 40 libri da leggere. E, signori, sono riuscita a leggerne ben 52 (grazie anche al fatto che adesso non ho più lezioni da seguire, ma solo esami da dare).

Tutti i libri del 2018

Ecco com'è stato il 2018 libresco!


1. Ho letto soltanto due(su dieci) classici. Brevi per giunta. 

Si tratta dell'amatissimo Il piccolo principe - carino, ma non mi ha colpito più di tanto - e de Il curioso caso di Benjamin Button,  molto piacevole.

2. Non ho più così tante difficoltà nella lettura in inglese

anche se ho notato che tendo a dimenticare con più facilità rispetto a quando leggo in italiano. Ad ogni modo sono ben 5 i romanzi letti in lingua, 7 se consideriamo le due graphic novel.


libri letti in inglese: Empire of storms, A court of mist and fury, A court of wings and ruin, Ms Marvel 1, Ms Marvel 2, Written in red, The Fallen Kingdom.

3. Ho ripreso alcune serie interrotte da anni e ne ho conclusa una.

Solo a fine anno mi sono rimboccata le maniche e preso in mano la situazione serie, riscoprendo un vecchio amore. Così ho terminato la trilogia "The falconer" e proseguito con "Il trono di ghiaccio", leggendo altri due volumi. Per me è un grosso traguardo, visto il numero di serie lasciate a metà.

4. Ho riletto ben 5 libri.

Io che in passato ho sempre detto "rileggere non mi piace". Alcune storie le ho rivalutate, altre le ho apprezzate come la prima volta. Rileggere non è così male. E fa bene.


5. Non ho letto il numero di fumetti che speravo (7\10), ma va bene così.

Anche se in generale preferisco un romanzo vero e proprio al fumetto, mi sto appassionando sempre di più a questo mondo e ormai è qualcosa di naturale, non ci penso più di una volta a leggere ciò che mi interessa (devo dire anche grazie a kindle unlimited). 

fumetti letti: Ugo-go-go, Ms marvel 1, Ms Marvel 2, Stelle o sparo, Lumberjanes, Marathon, Basilicò.

6. Non solo romanzi.

Stessa cosa dei fumetti: preferisco leggere un bel romanzo ad un manuale o a un saggio ecc., però mi piacciono tanto anche quest'ultimi e sono felice di aver letto qualche titolo come L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello, 10 cose da sapere su l'arte contemporanea o Cosa farebbe Frida Kahlo?.

7. Alcuni libri mi hanno sorpreso...

Tipo Beastly (da cui mi aspettavo meno di zero), La quinta onda (che mi convinceva poco), Il principe prigioniero (che, ok, non che mi sia piaciuto così tanto, ma mi aspettavo una porcheria e invece non lo è... non del tutto).

8. ... altri mi hanno deluso. 

Be', succede quando le tue aspettative sono altissime (Chiamami col tuo nome) o quando ne hai sentito parlare benissimo per così tanti anni (La chimera di Praga). Delle volte non apprezzi tantissimo la lettura, altre tutto sommato non sono comunque malaccio (L'incubo di Hill House, Ti ho trovato fra le stelle).

9. Alcuni libri mi hanno fatto innamorare...

Tinder (che è anche una meraviglia per gli occhi), A court of thorns and roses (la trilogia), The Vanishing Thrones (il tanto atteso seguito de La cacciatrice di fate), Un altro giorno ancora (che mi ha fatto anche morire dal ridere), Miti del Nord (che ha allungato a dismisura la mia wishlist).


10. ... altri mi hanno fatto venire voglia di suicidarmi.

Birthday Girl & Il gioco della seduzione... sto parlando proprio di voi💖

11. Mi sono dedicata ad alcuni "diversity books"

come Figli di sangue e ossaThe hate u give, Puoi sentire la notte? e voglio leggerne di più. 

12. Ho aperto un profilo instagram dedicato del tutto ai libri

e, wow, qualcuno mi segue. Pensavo che lo avrei abbandonato dopo due mesi, ma dopo quasi un anno eccomi qui con più di 800 followers. Grazie!

13. e, come sempre, mi avete letto in tanti qui sul blog.

Tra i post più apprezzati del 2018 la recensione di Chiamami col tuo nome e di Miti del Nord. Quindi grazie!

Spero che questo riassunto vi sia piaciuto. All'inizio pensavo di non scriverlo perché questo genere di post mi manda in confusione, ci sono troppe cose da dire e si rischia di essere noiosi, per non parlare del fatto che avrete letto come minimo un centinaio di recap.

Fatemi sapere com'è stato il vostro 2018! Se avete scritto un post di riepilogo è il momento di spammare, avete la mia benedizione.  

18 commenti:

  1. Ciao Giusy! �� Direi che il tuo è stato un ottimo anno di letture e sono contenta che abbia apprezzato le riletture: personalmente, mi piace molto rileggere i libri soprattutto dopo anni (anche perché solitamente il mio giudizio è ben diverso). ��
    In generale odio spammare, ma visto che tu l'hai chiesto con così tanto slancio questo è il mio bilancio del 2018.
    A presto! ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo! Però è anche bello vedere che delle volte certe cose non cambiano 💖

      Elimina
  2. Ciao Giusy : ) anche per me l'anno scorso è stato all'insegna della riscoperta di fumetti e graphic novel mentre quest'anno vorrei provare a leggere qualche titolo super chiacchierato come Il sognatore e Fidanzati dell'inverno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Il sognatore" e "Fidanzati dell'inverno" vorrei leggerli anch'io, anche se, come avrei dedotto dal post, la Taylor non mi ha colpito con "La chimera di Praga" ^^"

      Elimina
  3. Ciaoo! Per me niente fumetti, non mi piacciono più di tanto.
    Tra i miei buoni propositi per l'anno nuovo ho inserito leggere di più in francese e spagnolo e spero proprio di riuscire a farlo.
    Ti lascio qui il mio recap/buoni propositi: https://vuoiconoscereuncasino.blogspot.com/2019/01/buoni-propositi-per-il-2019-e-recap-2018.html

    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! Sai che non mi dispiacerebbe leggere qualcosa in francese o spagnolo? Però preferirei qualcosa scritto da un autore madrelingua, piuttosto che una traduzione :)

      Elimina
  4. Quest'anno per me è stato abbastanza anomalo perché ho fatto una marea di riletture (ora che ci penso, oltre a ToG, ho riletto anche la saga di The Raven Boys xD) e mi sono avvicinata anch'io di più al mondo del fumetto!
    Per le letture migliori ne abbiamo qualcuna in comune ma non sto a dire altro perché tanto ne abbiamo già sclerato abbastanza insieme con la Maas e la May XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e il 2019 sarà ancora più pieno di riletture visto che voglio finire un sacco di saghe (come sai, the Raven circle ASSOLUTAMENTE!)💖

      Elimina
  5. Direi una grande annata, insomma.
    Sul mio blog un po' di crisi, scarsa fiducia in Blogger, ma si resuste: ne parlerò domani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhm, insomma... mi piacerebbe fare più letture indimenticabili, ma io sono un tipo difficile, quindi immagino che dovrei essere contenta così XD
      domani vengo a leggerti 💖

      Elimina
  6. Quest'anno appena passato non è stato male come letture. Ma ho fallito bella lettura di libri che già ho, riducendo di ben poco i libri già in possesso tra cartacei e ebook e quel poco di manga che ho ancora da leggere (se li leggo prendo i seguiti, furba che sono! Invece sono li a prendere polvere ). Spero di rifarmi nel 2019. Però ho letto alcune novità, alcune anche molto fresche. Una rarità per me. Ed iniziato a far fuori la scorta di riviste che si sono accumulate nel tempo con l'ultimo trasloco. E sì, sono una testa dura perché non le mollo e butto via. Magari il 2019 è l'anno del recupero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche il mio problema! Il numero di ebook e cartacei non è diminuito e sarà proprio uno degli obiettivi del 2019. Più che altro perché con il tempo perdo interesse... quindi voglio provare almeno al leggerli prima di darli via. Ad ogni modo, buona fortuna con i tuoi propositi!

      Elimina
  7. Ciao Giusy!!! Non potevo non tornare a commentare qui su Divoratori ;) Che dire, un bel2018 libresco, di crescita oserei dire.. brava! ^_^ Ti dirò, a me La chimera di Praga è piaciuto, anche se non tanto da voler continuare la lettura... ops xD Devo mettermi in pari con la serie della Maas, ma sinceramente per leggere quello nuovo dovrei rileggere i volumi precedenti, e al momento non mi va Y_Y Cosa ti hann ofatto Birthday Girl & Il gioco della seduzione per farti venire voglia di dirci addio?!? XD
    Comunque, per me niente recap 2018... anche perchè devo ancora aggiornare Goodreads e mi rompo, eheh ^_^ Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww, ciao 💖
      sì, tutto sommato è stato un buon anno (anche se io non sono mai contenta! xD). Per quanto riguarda la Maas ti consiglierei di leggerti i riepiloghi che abbiamo fatto con il gruppo di lettura,però è anche vero che rileggere il libro è tutta un'altra cosa, specie questi di ToG. Ad ogni modo non vedo l'ora di leggere la tua opinione sul quarto volume!
      il libro della Douglas e quello della SEP mi hanno un po' annoiato, un po' irritato XD

      Elimina
  8. Troppi pochi classiciiiiii male male male
    (io parlo ma per la verità non ho contato quanti ne ho letti xD magari sono pure meno di due ahahah)

    RispondiElimina
  9. Io quest'anno ho scoperto di amare Simonetta Agnello Hornby <3

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.