31 dicembre 2017

Reading Goals Challenge 2018 | lista di obiettivi [Gennaio, Febbraio, Marzo]

Con un giorno di anticipo pubblico gli obiettivi della Reading Goals Challenge 2018, in modo da darvi l'opportunità di programmare per bene le vostre letture. Infatti la parola chiave per avere successo in una sfida è organizzazione ecco spiegato perché fallisco sempre. Stampate (o copiate in un foglio word) la lista, accanto scrivete il titolo del libro che potrebbe completare l'obiettivo e iniziate a leggere! Ci tengo a sottolineare però che questa è, sì, una sfida, ma serve principalmente per uscire dalla comfort zone e magari iniziare un tipo di libro che ci ripromettiamo di leggere da secoli! Seconda cosa che voglio dirvi è di non preoccuparvi se pensate di non riuscire a completarli tutti e 100. Ne ho scelti tanti in modo da avere più scelta. L'importante è, sempre e comunque, leggere.


28 dicembre 2017

Top 5 libri preferiti del 2017

Stilare questa classifica non è stato difficile. I libri letti quest'anno non sono molti, o meglio, sono circa 30, ma gli altri anni ho letto decisamente di più e un po' mi è dispiaciuto non riuscire a leggere come volevo. Non solo, facendo quattro calcoli i libri che mi sono veramente piaciuti si contano sulle dita di una mano.

TOP 5 LIBRI PREFERITI DEL 2017


26 dicembre 2017

nuova edizione aggiornata della READING GOALS CHALLENGE | iscrizioni

Non pensavo di organizzare un'altra challenge per il 2018, dato che sono una frana nell'organizzazione, ma cosa posso dirvi? Il mio cervello ne escogita sempre una nuova. Ho pensato a lungo a cosa fare con la Reading Goals Challenge. Io avrei continuato a prescindere con i miei obiettivi, ma ho scoperto che anche alcuni di voi avrebbero fatto così, perciò ho pensato "perché non riprovarci?". Ho pensato cosa non ha funzionato (secondo me), ho fatto qualche modifica ed ora eccomi qui con la Reading Goals Challenge 2.0.


19 dicembre 2017

Winter TBR - libri che voglio leggere durante l'inverno

Nelle ultime settimane ho letto pochissimo, eppure eccomi qui con una nuova lista di libri da leggere. Della precedente tbr (qui quella autunnale) ho letto solamente tre libri (Magic, Le nostre anime di notte, Io sono leggenda), Ma ancora una volta ho decido di programmare le mie letture secondo questo metodo (al riguardo vi lascio un post scritto da Sparkles from books che spiega benissimo il motivo e dà consigli molto utili per non farla diventare un obbligo).

Per la WINTER TBR ho deciso di scegliere libri di vario genere,  (ispirandomi anche alla reading challenge Di che colore sei?). Se c'è una cosa che ho notato ultimamente è che tendo a scegliere libri impegnativi e visto che nei prossimi mesi dovrò studiare tantissimo, sarebbe meglio creare una tbr molto varia.

Come sempre, questa è una lista indicativa per aiutarmi a scegliere la nuova lettura, non è detto che io debba seguirla per forza, quindi i miei piani potrebbero cambiare (tra l'altro questo è il motivo per cui inserisco tremila libri). Tra parentesi trovate l'obiettivo.

12 dicembre 2017

Recensione graphic novel "SUPERGUM!" di Laura Guglielmo e Susanna Rumiz

Buon giorno con una nuova  recensione, questa volta di una graphic novel SUPER carina. Si tratta di Supergum scritto da Susanna Rumiz e disegnato da Laura Guglielmo, appartenente alla collana BaBao di Bao Publishing dedicata ai più piccoli.

Supergum di Laura Guglielmo e Susanna Rumiz.
Pag. 72, età di lettura: 7+
compralo su amazon

Ma è proprio vero vero che a Pieve San Broccolo non succede mai niente di interessante? E se è vero vero, perché c'è perfino un supereroe, in quel paesino? Benvenuti alla prima avventura di Supergum! Preparatevi a restare appiccicati alla poltrona! Età di lettura: da 7 anni.


Recensione  "SUPERGUM!" di Laura Guglielmo e Susanna Rumiz

Forse sono un po' cresciuta per apprezzare al cento percento queste avventure, ciononostante a me non dispiace per niente dedicarmi a libri per più piccoli, specie quando sono graphic novel, fonte di ispirazione per il grafico che è in me. 

Supergum è la storia di Gianluca, un ragazzino che vive a Pieve San Broccolo dove non succede mai niente di interessante..o forse sì? Gianluca scopre di avere un superpotere, quello di controllare la gomma da masticare. E a cosa servirà mai? Questa è la domanda che si chiedono Gianluca e il lettore e, sorprendentemente, a fine lettura arriverà la risposta. 

Supergum è il primo volume di quella che sarà una serie di cinque volumi il cui unico difetto è avere poche pagine, però dato che si tratta di un libro per bambini è una scelta più che giustificata. L'ho divorato in pochissimi minuti (meno di dieci, direi) e se all'inizio ho pensato che fosse dovuto al fatto che io sia grande, mi sono dovuta ricredere quando mia cugina, di soli 9 anni, lo ha letto in meno tempo di me. Anche lei lo ha trovato carino! :)

Ve lo consiglio se avete bambini piccoli - io direi anche più piccoli di 7 anni se sanno già leggere perché è una lettura molto semplice -  o se in generale se vi piacciono le storie per piccini. :)


Fatemi sapere cosa ne pensate!

7 dicembre 2017

Recensione "Guida galattica per gli autostoppisti" Douglas Adams

Sono secoli che sento parlare benissimo di Guida galattica per gli autostoppisti e di recente una mia amica me lo ha prestato. Così eccomi qui a parlarvi brevemente di questa assurda esperienza intergalattica.

Titolo: Guida galattica per gli autostoppisti
Autore: Douglas Adams
Pagine: 238
Editore: Mondadori
Anno: 1979 (in patria)
Compra su amazon: cliccami
Lontano, nei dimenticati spazi non segnati nelle carte geografiche dell'estremo limite della Spirale Ovest della Galassia, c'è un piccolo e insignificante sole giallo. A orbitare intorno a esso, alla distanza di centoquarantanove milioni di chilometri, c'è un piccolo, trascurabilissimo pianeta azzurro-verde, le cui forme di vita, discendenti dalle scimmie, sono così incredibilmente primitive che credono ancora che gli orologi da polso digitali siano un'ottima invenzione...



Recensione 

Questa sarà un'altra delle mie recensioni chiamate così giusto per comodità perché è complicato parlare di un classico (il "non capisci un tubo" dei lettori è dietro l'angolo), ma anche perché Guida galattica per gli autostoppisti è un libro bizzarro e credo sia difficile quando la piacevolezza di questo libro è del tutto relativa.

Non posso parlarvi nemmeno della trama perché (a) è assurda, (b) non ha una vera e propria trama, (c) è tutta da scoprire e vi toglierei il divertimento. Credo che Guida galattica per gli autostoppisti possa piacere come non piacere, come ho già detto è qualcosa che appunto cambia da persona a persona, e, aggiungerei, penso possa dipendere anche da quanto effettivamente ne sappiamo del libro prima di leggerlo o dal momento stesso in cui si legge.

Prima di diventare libro era un podcast, sempre pensato da Adams, e lo scopo era proprio intrattenere. Secondo me questa premessa è importante, perché magari uno si aspetta chissà cosa e poi resta deluso. Perché Guida galattica è un libro assolutamente folle, con personaggi che non si avvicinano nemmeno lontanamente alla normalità. L'unico un po' sano di meno verrebbe da pensare che sia l'umano Arthur Dent, quello che in un certo senso viene presentato come protagonista, ma che in realtà viene "sommerso" da altri personaggi più bizzarri. Ad ogni modo, più avanti si va con la lettura più ci rendiamo conto che nemmeno lui, alla fine, è così normale.
- Questa suspense mi uccide - disse Arthur irritato.
Lo stess e la tensione nervosa sono oggi seri problemi sociali in tutte le parti della Galassia, ed è perché questa situazione non si inasprisca che i fatti successivi verranno rivelati in anticipo.
Personalmente a me è piaciuto, mi ha divertito parecchio. Sono rimasta sorpresa dalla fantasia dell'autore, ma soprattutto dalla tecnologia che descrive in questo libro. Seppur siamo negli anni 70, risulta estremamente reale e credibile.

Insomma, una lettura insolita. Sicuramente leggerò anche i seguiti ("Ristorante al termine dell'universo", "La vita, l'universo e tutto quanto", "Addio, e grazie per tutto il pesce", "Praticamente innocuo", "E un'altra cosa..."), anche se non sono sicura di completare la serie. Diciamo che a livello di trama mi aspettavo qualcosina in più. Il primo volume sì, mi è piaciuto, ma chissà se la storia riesce a reggere per ben altri cinque volumi.

Cosa ne pensate di questo libro? Fatemi sapere.

1 dicembre 2017

Reading Goals Challenge - ottobre, novembre, dicembre

Ciao lettori! E' tempo di fare il riepilogo della challange. Innanzitutto vorrei ringraziare quelli che, nonostante la mia poca costanza, continuano a seguire la sfida! Faccio schifo con l'organizzazione, se non l'avevate capito xD.