9.1.17

Recensione "Noi due ai confini del mondo" di Morgan Matson

Ultima lettura del 2016, prima recensione del 2017. Oggi vi parlo di Noi due ai confini del mondo di Morgan Matson, autrice del mio tanto adorato Al centro dell'universo.

Titolo: Noi due ai confini del mondo
Autore: Morgan Matson
Editore: Newton Compton
Anno: 2015
Amy Curry pensa che la sua vita sia uno schifo. Suo padre è recentemente scomparso in un incidente d’auto e sua madre ha deciso di trasferirsi dalla California al Connecticut, proprio durante il suo ultimo anno di scuola. Il viaggio in macchina per raggiungere la costa opposta degli Stati Uniti è lunghissimo, e con lei ci sarà Roger, figlio di un’amica della madre, che Amy non vede da quando erano bambini. Perciò, quando se lo trova di fronte, Amy ha uno strano sussulto, che però è brava a nascondere. La verità è che non è esattamente entusiasta all’idea di attraversare il Paese con qualcuno che non conosce, ma la strada è infinita e bisogna darsi il cambio alla guida. Il tragitto scrupolosamente programmato da sua madre viene però completamente stravolto, via via che l’iniziale diffidenza tra i due diventa simpatia, e il viaggio si trasforma, ora dopo ora, in qualcosa di diverso, molto speciale e più profondo… Noi due ai confini del mondo è un grande successo internazionale, un viaggio romantico e indimenticabile che vorresti non finisse mai. 
RECENSIONE
Adoro il fatto di aver concluso l'anno con un libro della Matson perché dopo Al centro dell'universo, uno dei libri - se non IL libro - preferiti del 2016, ho riposto una certa fiducia in questa autrice. Da un lato mi aspettavo qualcosina di più - volevo che mi piacesse quanto quell'altro - mentre dall'altro lato sono rimasta soddisfatta, sopratutto per quanto riguarda il viaggio on the road.

L'inizio è molto lento, un tantino noioso oserei dire, perché non succede niente di eclatante. Ad essere sincera dopo cinque capitoli stavo seriamente pensando di abbandonare il libro e leggerlo un'altra volta. Alla fine ho proseguito, e meno male direi! Infatti la storia inizia ad ingranare quando la protagonista, Amy, e la controparte maschile, Roger, cominciano a sentirsi in sintonia. Dapprima sono due sconosciuti: lui è figlio dell'amica della madre di Amy- che lei non vede da tantissimo tempo, tanto da non ricordarlo - che darà un passaggio alla ragazza per portarla in Connecticut. Un viaggio in un certo senso "forzato" che si trasformerà in un'avventura. Ed è qui che la storia comincia a farsi davvero interessante e coinvolgente.

Naturalmente il viaggio è anche metaforico. Il percorso della protagonista la porterà ad affrontare la verità e a far pace con sé stessa (e qualcosa di simile accade anche al ragazzo). Un aspetto che mi piace dei libri della Matson è proprio questo. Si concentra tanto sui personaggi e sulla loro crescita, e l' amore è soltanto uno dei tanti motivi che aiuteranno la protagonista a farlo, senza però occupare troppo spazio. Pensavo che mi avrebbe fatto storcere il naso perché è una storia che si svolge in un paio di giorni (forse una settimana) e pensavo ci sarebbe stato un insta-love e per fortuna non è stato così o comunque è stato gestito perfettamente. Unica pecca per me è stato il finale. E' aperto e non mi sarebbe dispiaciuto se lo fosse stato un tantino.. di meno. Un epilogo sarebbe stato perfetto, anche se ci sono dei cenni ai protagonisti nell'altro libro dell'autrice, Al centro dell'universo (sono andata a cercarlo e aaaw 😍).

Ultimo, ma non meno importante, il viaggio on the road, la mia parte preferita. Dovete sapere che appena ho conclusivo il libro sono andata alla ricerca di informazioni. La Matson sa quello che scrive, perché lo ha vissuto in prima persona. Infatti nelle ultime pagine spiega che lei stessa ha fatto il viaggio di Amy e le foto presenti nel libro sono le sue (Sì, ci sono foto e altra roba, a mo' di diario di bordo, per questo vi consiglio tanto la versione cartacea. Io, che ho preso l'ebook mesi fa, stavo quasi pensando di lasciar perdere dopo il primo capitolo e prendere il cartaceo!).

Insomma, non è perfetto, ma mi è piaciuto comunque molto. Ve lo consiglio ♥
7,5\10

Altri libri di Morgan Matson:
  • Noi due ai confini del mondo (2015)
Fatemi sapere cosa ne pensate di questo libro, sono molto curiosa! 

14 commenti:

  1. Penso proprio che lo leggerò prima o poi, mi hai incuriosita <3

    RispondiElimina
  2. Non è il mio libro preferito dell'autrice - per quello ripongo le mie speranze in Un amore inaspettato -, ma è stata una lettura molto fresca e carina.
    E, ovviamente, come ogni libro della Matson mi ha fatto venir voglia di fare un viaggio on the road!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io so che Un amore inaspettato non è dello stesso livello di questo e nemmeno di Al centro dell'universo, però voglio sperare bene lo stesso c.c

      Elimina
  3. Questa storia del viaggio in the road mi piace e un poco *_* e anche la storia delle foto che completano il tutto ^^

    RispondiElimina
  4. Sono tanto contenta che ti sia piaciuto! Personalmente l'ho adorato, forse uno dei miei YA preferiti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse stato per l'inizio e un po' anche il finale, forse lo sarebbe stato anche per me! Resta comunque una bella lettura **

      Elimina
  5. Ciao! Non conosco questo romanzo :-)
    Sono capitata per caso sul tuo blog e ti faccio i miei complimenti...da oggi ti seguirò volentieri!
    Se ti va di passare a dare un'occhiata al mio sito, mi fa piacere!

    lanostrapassionenonmuore.blogspot.it

    A presto e buone letture :-)

    RispondiElimina
  6. Io ho adorato il viaggio on the road, finito di leggere il libro avevo una voglia matta di partire all'avventura come i due protagonisti *-* E poi ho scoperto luoghi degli USA che non conoscevo, come il parco dello Yosemite in cui dormi con gli orsi praticamente e la strada più lunga e deserta d'America, e tanto altro, che bello!! Il resto è abbastanza banale, il classico YA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, mi è piaciuto tantissimo scoprire tutte queste cose **
      In un certo senso sì, potrebbe essere il classico ya, ma se prendi in considerazione tutta la robaccia che viene pubblicata oggi, trovare un libro per ragazzi del genere è davvero raro!

      Elimina
  7. Della Matson devo recuperare sicuramente qualcosa! Ho letto solo The Unexpected Everything e voglio assolutamente leggere altro di suo!
    Concordo sul fatto che la Matson si concentra molto sulla crescita dei personaggi e penso sia anche per questo che le sue storie d'amore (sebbene ne abbia letta solo una!) mi piacciono abbastanza.
    Conto di recuperarlo al più presto! Prima c'è sicuramente Al centro dell'universo che vorrei leggerlo da troppo tempo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non vedo l'ora di leggerlo The Unexpected Everything *^*
      Spero tanto che ti piacciano entrambi :)

      Elimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.