30.5.16

Recensione di Avvento vol. 1 - La promessa, Debora Spatola

Hello, bookworms ♥ Come state? Spero bene c:
Oggi mi sono presa un momento di pausa per scrivere qualche post, partendo dalla recensione di questo libro letto un paio di settimane fa. Ringrazio Sonia de Il salotto del gatto libraio per avermi coinvolta nel blogtour (qui trovate la mia tappa) e l'autrice per avermi dato la possibilità di leggere il suo libro.

Titolo: Avvento - La promessa (Avvento #1)
Autore: Debora Spatola
Pagine: 204
Editore: Nero Press Edizioni
Anno: 2015


Il suo vero nome non è Lua. Nulla nella sua vita precedente era vero. È stata strappata alla madre naturale il giorno stesso della sua nascita, diciotto anni prima, ed è stata cresciuta in una famiglia fittizia, al riparo dalla verità. Quel giorno tre strani uomini la prelevano da casa: lei è una Promessa. Poi un incidente, una sparatoria, e dei “Guardiani” la portano in salvo nonostante tutto sia molto confuso. Lua rimane con loro quanto basta per scoprire che esistono gli Ibridi, che esiste una Matrice che secondo la profezia satanica genererà un Anticristo duemila anni dopo il Messia, per quell’equilibrio cosmico che esiste tra bene e male. Ed esistono i Nephilim, che sono proprio loro, i Guardiani che l’hanno salvata e che continuano a proteggerla sacrificandosi in prima persona. Loro fanno parte del famoso gruppo di Lincoln, Guardiani della Luce destinati, secondo la predizione di Hellson – un Ibrido convertito al Sommo Bene e divenuto profeta – a ritrovare la Matrice prima che l’Avvento abbia compimento. Il sentimento per uno di loro, tuttavia, s’intreccerà così tanto con la Missione da mettere in pericolo la sopravvivenza stessa della razza umana. Perché Lua non è soltanto una promessa sacrificale strappata a un altare nero, ma ha un segreto che nessuno conosce, neanche lei.
“Esiste un amore perfino più grande di colui che dà la vita per la persona che ama, quello di chi dà l’anima!” 
La storia di base è carina e intrigante, anche se in un primo momento mi ha ricordato Shadowhunters della Clare, ma più si va avanti più le somiglianze diventano impercettibili. Sono molto confusa al riguardo, perché è stata una storia molto coinvolgente e piacevole, tant'è che grazie a questo libro sono riuscita ad superare il famoso blocco che andava e veniva da mesi, però allo stesso tempo la storia mi ha lasciata perplessa su molti punti. Infatti a fine lettura abbiamo più domande che risposte,ma questo forse è normalissimo dato che ci troviamo davanti il primo volume di una serie. La protagonista non sono riuscita a inquadrarla bene. Diciamo che non è esattamente un personaggio che mi ha conquistata, però non mi ha irritata (e questo è già una buona cosa ahahahah) perché ero talmente curiosa dei fatti e coinvolta nella storia dei Guardiani che lei in un certo senso va in secondo piano. E a proposito dei Guardiani, mi sono piaciuti molti i personaggi. Ok, sembra che tutto in qualche modo siano attratti dalla protagonista, però non posso negare che sono carismatici (*coff coff* Loeran *coff coff*). L'aspetto che più mi ha lasciata perplessa è invece l'ambientazione, quasi inesistente. Dove siamo? Italia? Stati Uniti? Inghilterra? Non si capisce completamente. Da un lato verrebbe da pensare a qualche grande città straniera, ma poi leggi nomi come Costantino e ti cadono le braccia (non dico che sia brutto, ma in confronto a nomi come "Loeran", "Elias", "Lincoln", leggere un nome italianissimo è un pugno nello stomaco).

Insomma, non mi sono ancora fatta un'idea precisa sulla storia, ma come lettura non mi è dispiaciuta per nulla perché è molto piacevole. :)

Altri libri di Debora Spatola


Cosa ne pensate? 

4 commenti:

  1. La sinossi lascia un po' storditi (o forse sono io la stordita, è un'eventualità da non scartare! XD), ma promette una storia interessante! :)
    Peccato per l'ambientazione un po' nebulosa! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Speriamo che il secondo volume colmi le lacune che ha lasciato questo libro c:

      Elimina
  2. Ciao cara anche per Lorean è il tuo preferito? ihihi ti assicuro che il secondo è ancora più bello del primo ma ora che mi ci fai pensare non so in quale parte del mondo ci troviamo ahahahah

    RispondiElimina
  3. Il libro sembra promettente, anche se l'ambientazione nebulosa è una grossa pecca :) Al momento me lo segno, poi deciderò in seguito se leggerlo o meno :)

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.