12.1.16

The Queen of the Tearling, Erika Johansen | Recensione

Buon pomeriggio, lettori! Le recensioni da recuperare questo mese sono tantissime, perciò momentaneamente metto un po' da parte le rubriche per concentrami su queste. Partiamo subito da uno dei libri che ho letto durante il periodo natalizio!

25823350Titolo: The Queen of the Tearling (#1)
Autore: Erika Johansen
Editore: Multiplayer Edizioni
Anno: 2015

Il giorno del suo diciannovesimo compleanno la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio alla volta del castello in cui è nata per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Kelsea è una ragazza determinata che adora leggere e imparare e che somiglia ben poco a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Kelsea sarà pure inesperta, ma non è indifesa: al collo porta lo zaffiro di Tearling, un gioiello dagli immensi poteri magici, ed è accompagnata dalla Guardia della Regina, un gruppo scelto di coraggiosi cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus.
Kelsea avrà bisogno di tutti loro per sopravvivere alla cabala di nemici che cercherà di impedire la sua incoronazione con ogni mezzo, da sicari dai mantelli cremisi a tremendi incantesimi di sangue.
Nonostante il suo sangue reale, Kelsea è ancora una giovane piena di insicurezze, una bambina chiamata a guidare un popolo e un regno dei quali non sa praticamente nulla. Quello che scoprirà nella capitale, però, cambierà tutto, mettendola di fronte a orrori inimmaginabili. Sarà un gesto semplice quanto audace a gettare il regno nel caos, scatenando la vendetta della tirannica sovrana della vicina Mortmesne: la Regina Rossa, una strega posseduta dalla magia oscura. Kelsea dovrà scoprire di chi fidarsi tra i suoi servitori, i nobili di corte e le sue stesse guardie del corpo.
La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea dovrà affrontare un viaggio alla scoperta di sé stessa e una prova del fuoco che la faranno diventare una leggenda… se solo riuscirà a sopravvivere.

*il libro in questione mi è stato inviato dalla casa editrice in cambio di un'onesta opinione.


The Queen of the Tearling è un genere di libri che mi piace molto leggere però se non becco il momento giusto, potrei anche detestarlo. Per questo motivo ho voluto aspettare il momento perfetto per iniziarlo.

Leggere The Queen of the Tearling è stata una faticaccia per una serie di motivi. I primi capitoli scorrono in maniera fastidiosamente lenta e il fatto che un capitolo abbia all'incirca quaranta pagine non aiuta molto, però pian piano la storia si fa più interessante e diventa più coinvolgente, nonostante il ritmo resta sostenuto per gran parte della storia. Pensate che all'inizio non riuscivo a leggere più di mezzo capitolo per volta. Questo è dovuto soprattutto allo stile dell'autrice, ricco di dettagli che a volte non dispiacciono, mentre altre sono esasperanti. Di solito uno stile del genere l'apprezzo molto, ma qui per una serie di fattori mi ha dato fastidio. Innanzitutto per l'ambientazione, a mio parere punto cruciale della storia. Non mi è piaciuto molto, soprattutto perché non l'ho trovata molto sensata. Qui abbiamo una storia ambientata nel futuro, dove la gente però vive come se fosse in un Medioevo. La spiegazione che dà l'autrice non l'ho trovata nemmeno troppo esaustiva. Un altro problema dell'ambientazione è la posizione geografica. Dove è situato il Tearling? Il libro dice che secoli passati un gruppo di uomini sono approdati in una nuova terra, con l'intento di creare una nuova società (utopica). Dove però?

Altro fattore ad avermi leggermente infastidito è la protagonista, Kelsea, che mi ha dato sin dall'inizio l'impressione di agire in un certo modo soltanto per distinguersi dalla madre e farsi apprezzare. Poi dalle descrizioni dell'autrice sembrava sempre che parlasse di una ragazzina di sedici anni, piuttosto che di una diciannovenne (è stata solo una mia impressione?). A favore di Kelsea però posso dire che durante la storia matura tantissimo, tant'è che a fine lettura non ho potuto fare a meno che rivalutarla. Gli altri personaggi invece sono davvero interessanti, uno dei punti forza del romanzo. Non ho potuto fare a meno che adorare Mazza Chiodata e Fetch, un personaggio interessantissimo e che non vedo l'ora di conoscere meglio. Niente male nemmeno l'antagonista, la Regina Rossa, che sono sicura ci riserverà molte sorprese.
Interessante anche la parte fantasy, seppure lievemente accennata. Anche da questo punto di vista sono sicura ci saranno tante sorprese nel prossimo volume.

Insomma, ci troviamo davanti un volume introduttivo di una trilogia che ha del potenziale, nonostante quell'unica pecca. Molte domande sono rimaste senza risposta, ma confido nel prossimo volume sperando che la mia fiducia non sia mal riposta.
★ ★ ★ 1\2

THE QUEEN OF THE TEARLING
#1 The Queen of the Tearling [ita 2015]
#2 The Invasion of the Tearling  [Ita 5 Maggio 2016]
#3 The Fate of the Tearling [eng 2016]

Attendo il vostro parere c:

25 commenti:

  1. Ciao Giusy, la trilogia mi incuriosisce parecchio, dalla tua recensione ancora di più.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere, se dovessi leggerla fammi sapere!
      Ricambio l'abbraccio :D

      Elimina
  2. E pensare che all'uscita tutti ne erano entusiasti, dopo la lettura molti sono rimasti delusi. Un motivo proprio l'andamento della storia, lenta. Detesto quando un capitolo si prolunga troppo in dettagli magari irrilevanti. Io ce l'ho ancora sul Kindle che aspetta dall'autunno e da quanto hai detto, salvo per alcuni personaggi ha un punto forte da considerare. Dovrà aspettare ancora. Il comportamento della protagonista Kelsea mi ricorda Mare Barrow di Regina Rossa e ironico che la regina del mondo di Tearling si chiami proprio così ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, per questo ho rimandato la lettura sperando di trovare il momento giusto. Anche se non ho ancora letto Regina Rossa, anch'io ho subito fatto il collegamento con quel libro, ma non so dirti se le analogie finisco qui o meno. Ad ogni modo, come avrai capito dalla mia recensione, ci sono alcune pecche, ma tutto sommato la considero una valida lettura. Poi magari a te piacerà di più, come è capitato ad altri lettori c:

      Elimina
  3. Non riuscirei a leggere il secondo capitolo di una saga che già in partenza non mi ha entusiasmato tanto...aspetto con interesse la recensione del secondo libro però:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco perché sono anch'io un po' titubante. Non so se riuscirei ad affrontare un'altra lettura del genere, nonostante io abbia un pizzico di curiosità per i seguiti. Diciamo che se dovessi averne l'opportunità ne approfitterei assolutamente!

      Elimina
  4. La cover è davvero strepitosa, però leggendoti non mi sento particolarmente ispirata ad iniziarlo...Aspetterò il secondo volume e le vostre recensioni per decidere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' strepitoso anche all'interno, davvero *w*
      comunque ti capisco, perfino io ho aspettato un bel po' prima di iniziarlo!

      Elimina
  5. Mmm... non saprei. Vorrei leggerlo ma forse sono abbastanza stufa dei soliti fantasy young adult (e il problema non è l'età dei protagonisti!) che non sono altro che young adult con un'ambientazione fantasy appena accennata. Almeno non li spacciassero per fantasy "veri", per correttezza. Credo che ne starò alla larga xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se per soliti young adult intendi la solita storiella d'amore, puoi stare tranquilla perché è assente del tutto xD

      Elimina
  6. Ciao Giusy ^^ L'ho letto a fine anno scorso e per problemi di tempo la mia recensione uscirà nei prossimi giorni. Concordo su buona parte della tua opinione, anche io l'ho trovato lento. Inoltre anche insensato: tu hai notato che all'inizio parla di nuova terra. Io ricordo di aver letto che sono in America. Quindi manca anche di coerenza, non lo avevo notato. A differenza tua poi non ho rivalutato Kelsea e non mi è piaciuta la Regina Rossa. Entrambe invece concordiamo su mazza Ferrata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosissima di leggerla! Guarda, sull'ambientazione spero di capirne di più nel prossimo volume! Kelsea non è esattamente il mio personaggio preferito, ma devo riconoscerle che a fine lettura è maturata un pochino :D

      Elimina
  7. Oddio, un capitolo di quaranta pagine?!
    Sono sempre più indecisa.. odio i libri che si dilungano all'infinito, specialmente se è rivolto ad un pubblico giovane che ha poca di voglia di perdersi in descrizioni fin dei granelli di polvere. Per ora lo lascio in wishlist, vedremo se lo troverò ad un buon prezzo, ci farò un pensierino..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, i capitoli sono lunghissimi e spesso mi capitava di dovermi interrompere a metà (non puoi capire che cosa fastidiosa!).
      Be', se dovessi averne l'opportunità leggilo, magari potrebbe piacerti più di quanto pensi :) in fin dei conti lo trovo un libro valido!

      Elimina
  8. Ciao Giusy ^^ A me questa serie ispirava tantissimo, ma dopo aver letto tutti i pareri negativi in giro per la blogosfera e goodreads avevo rinunciato all'idea di leggerlo xD Ultimamente però mi sta tornando un po' di curiosità, forse prima o poi gli darò una possibilità!Bella recensione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io all'inizio ero un po' scoraggiata, però alla fin fine non si è rivelata una lettura pessima! Secondo me ti piacerebbe comunque, nonostante i difetti ^_^

      Elimina
  9. io l'ho adorato!!! non vedo l'ora che esca il secondo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono troppo curiosa per il seguito **

      Elimina
  10. Questo libri mi ha incuriosita fin da subito! Prima dalla copertina e poi dalla trama... spero di leggerlo presto *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, l'interno è ancora meglio XD spero che ti piaccia!

      Elimina
  11. Ho letto pareri contrastanti su questo libro :\ io sono troppo curiosa, anche perché la cover mi ha catturata. Ma visto il prezzo, credo che aspetterò ancora un po'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una volta credo che il prezzo sia adeguato! E' un'edizione bellissima, con tanto di mappa e illustrazioni *_*

      Elimina
  12. io, che di solito non sopporto neanche le descrizioni necessarie, non ho trovato nè lento nè pesante questo libro. L'ho divorato in due giorni, ho fatto le ore piccole e mi sono imposta di dormire, altrimenti sarei andata avanti ad oltranza. Dire che mi è piaciuto è poco, sarà stato il periodo giusto, la mia predisposizione ottimale, non so. So che l'ho amato, tutto. Il fatto che non spieghi molto, anche il perchè del passaggio non è spiegato, secondo me è per farti provare empatia per Kelsea, anche lei all'oscuro di troppe cose, almeno io l'ho vissuta così. Mi auguro che i prossimi volumi mi chiariscano molte cose.
    Ho solo un appunto. Io ho letto l'ebook, di questo libro bisogna leggere la versione cartacea, che presto mi prenderò. Non vedo l'ora che esca il prossimo

    RispondiElimina
  13. Ero davvero curiosa di leggere la tua recensione! :)
    I capitoli lunghi sono una croce (più capitoli corti per tutti!!!! :P) e mi spiace che la protagonista non ti sia piaciuta più di tanto. :(
    Io ce l'ho in libreria che mi aspetta... spero di riuscire a leggerlo presto!

    RispondiElimina
  14. La tua è tra le molte recensioni negative in cui mi sono imbattuta. All'inizio mi ispirava tantissimo poi il mio entusiasmo è scemato. Non sopporto le molte descrizioni e la storia lenta perché mi fa venire il blocco del lettore. Perciò nada. Mi piace però la parte ambientata nel futuro con un'esistenza medievale. Ho letto una storia del genere su wattpad *-* però questo libro non fa proprio me >_<

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.