30 gennaio 2016

Special #10 Cinque segni che ti diranno se il libro che stai leggendo sarà il tuo preferito.

Un bel giorno decidi di iniziare un libro, una nuova avventura che speri ti faccia evadere per un paio di ore dalla realtà. Quello che non sai però è che questa storia ti entrerà nel cuore come poche.
Ecco cinque segni che ti diranno se il libro che stai leggendo sarà il tuo preferito. Se sì, smettete, prima che sia troppo tardi. Oppure stringete i denti e soffrite.

1. Non puoi staccarti dalle pagine
La mattina ti svegli e pensi al libro. A lezione, al posto di seguire, leggi un capitolo (o anche una trentina). Sei sul mezzo diretta a casa, ma cazzotene se perdi la fermata, TU DEVI SAPERE COSA DIAMINE SUCCEDE. A cena una mano impugna la forchetta, l'altra il libro. La notte non dormi perché, cavolo, TU DEVI. FINIRE. IL LIBRO.

2. Si fotta Facebook, tu apri tumblr
Ad un certo punto della storia inizi a percepire il richiamo del Signore Oscuro. Tu cerchi di resistere, ma il suo potere è così immenso che alla fine cedi all'Oscurità e apri tumblr. Il rischio spoiler è dietro l'angolo, ma cazzotene TU VUOI LE TUE FANART. E se non riesci a trovarne, con le tue abilità creative pari a quelle di un bambino dell'asilo, disegni la tua fottuta fanart con tanto di testa a palla e corpo da far invidia ad una modella di Victoria Secret.

3. La tua testa è sempre alla storia
Succede che finisci di leggere il libro, volti l'ultima pagina e stai due ore a fissare il vuoto, domandandoti cosa ne sarà della tua vita adesso.

4. Stalker
È fatta. La storia è finita, ma tu vuoi di più. E allora inizi a leggere recensioni, vai su goodreads a cercare informazioni sui seguiti, inizi a stalkerare l'autore in ogni social network possibile e inimmaginabile. E, se non sei troppo timido, mandi gli tweet e mail dove lo insulti per aver ammazzato il tuo personaggio preferito oppure dove lo aduli manco fosse una divinità. No, ceh, è una divinità ormai. Il tuo unico vero dio.

5. La disperazione
Ad un certo punto ti rendi conto che la storia è FINITA, finita DAVVERO, e che il seguito uscirà tra vent'anni e tu, che lo voglia o meno, dovrai andare avanti con la vita quando l'unica cosa che vorresti fare è annegate nei feelings.


STORY OF MY LIFE.

29 gennaio 2016

Cruel beauty ✿ Recensione di Bellezza crudele

Hello, readers. Gennaio sta quasi per terminare e io mi sono resa conto di essere indietrissimo con le recensioni. Meglio rimboccarmi le maniche e rimediare. Oggi è il turno di Bellezza Crudele

27216482Bellezza Crudele (Cruel Beauty), Rosamund Hodge.
288 pagine. 2015, Newton Compton.

Costretta a fidanzarsi con il malvagio governatore del suo Regno, la giovane e determinata Nyx sa che il suo destino è sposarlo, ma per coronare il suo sogno più segreto: ucciderlo e liberare finalmente il popolo dal giogo di quella crudele tirannia.
Eppure nel giorno del suo diciassettesimo compleanno – quando la ragazza si trasferisce con lui nel castello sulla cima più alta di tutto il Paese – capisce che nulla è come se l’era aspettato, soprattutto il nuovo marito, incredibilmente affascinante e seducente. Lei sa che deve salvare la sua gente a tutti i costi, eppure resistere al suo nemico giurato sta diventando sempre più difficile perché lui è ben deciso a conquistare il cuore della giovane sposa…

La Bella e la Bestia incontra la mitologia greca in una favola d’amore a cinque stelle.

Una favola romantica che inaugura una nuova serie fantasy.
Dopo aver letto perlopiù recensioni poco soddisfatte, ho iniziato il libro con un po' di timore, ma sempre con molta curiosità. Il mio giudizio? Positivo, ma non nego che ad un certo punto della lettura pensavo che lo avrei detestato.

Innanzitutto per la protagonista. Mi è sembrata una persona bipolare. Per alcuni capitoli ho cercato di capire il suo sentimento di odio-amore, ma ciò che mi ha fatto storcere il naso è il fatto che cambiava comportamento nel giro di un secondo. Dopo è stato il turno del triangolo amoroso, ma devo ammettere che si risolve ben presto, quando la storia prende una svolta inaspettata e ha iniziato a coinvolgermi talmente tanto da non badare ai difetti.

Sono rimasta davvero sorpresa perché per quasi metà della storia mi sono chiesta chi me lo avesse fatto fare di leggere un libro del genere,ma ad un certo punto mi sono ritrovata con gli occhi incollati alle pagine bramosa di saperne di più. Perfino la protagonista diventa più piacevole nella seconda metà perché leggermente più matura. Il personaggio più interessante però è Ignifex, il "cattivo" della situazione. Ammetto che per i miei gusti è un po' troppo "debole" come cattivo, ma ho cercato di prendere il libro per quello che è, ovvero una storia d'amore fantasy rivolta ad un pubblico giovane.

Per una volta ho lasciato perdere il mio lato da stronza insensibile e ho cercato di godermi la storia. Al di là dei difetti mentirei se dicessi che non mi sia piaciuto, perché non sarebbe vero. L'ho apprezzato tanto, per l'intreccio, l'ambientazione (geniale), ma soprattutto per i vari riferimenti alla mitologia. Non so quanto ci sia de La bella e la bestia (ricordo vagamente la storia), ma ho colto alcuni riferimenti al cartone - rose, maledizioni, ecc.
Quindi sì, ve lo consiglio. Da leggere senza grandi aspettative.

Una piccola precisazione. Bellezza Crudele non fa parte di una serie, come scritto in copertina. Esiste un secondo volume ambientato nello stesso universo, ma con personaggi differenti, ed esiste anche un altro libro dell'autrice, sempre retelling, ma che non ha nulla a che fare con questo. Magari dalla cover potrebbe sembrare un seguito, ma non lo è.
★ ★ ★ ★ ☆

Aspetto i vostri commenti c:

26 gennaio 2016

New English Releases #1 Gennaio

Buon pomeriggio lettori :D
Vi ricordate il sondaggio fatto verso la fine di dicembre? Ecco. Qualcuno mi aveva suggerito di dare più spazio alle letture in lingua, perciò eccomi qua con una nuova rubrica. Ogni mese vi presenterò le nuove uscite straniere e allo stesso tempo faremo un sondaggio per votare la cover più bella.
vi prego ditemi che si dice così
Ho deciso di non inserire le trame per due motivi (a) non sono brava a tradurre, (b) mi scocciava, i libri sono troppi. Perciò accanto ad ogni titolo ho inserito delle parole-chiave (prese da Goodreads) che diano un'idea generale della trama. Spero che questo sistema funzioni :D

214144392098336225454883

Truthwitch | High Fantasy, magic, witches,
Passenger | Fantasy, viaggi nel tempo, historical fiction
Never Never: part three | Romance, New adult, mystery, paranormal

237145441244429824529123

Beautiful Burn | Romance, new adult
Feverborn | Urban fantasy, fate
This is where it ends |  young adult, thriller, high school

159932032546769822065067

The dark day club | urban fantasy, steampunk, young adult, historical fiction
The love that split the world | young adult, viaggi nel tempo, fantasy
Sword and verse | high fantasy, mitologia, magia

253728012581740722663629

All the birds in the sky | urban fantasy, distopia, magia
The siren | mitologia, young adult, romance, sirene
Shallow Graves | paranormal, horror, young adult, fantasy

253097701760889817669243

Curio | Fantasy, steampunk, romance, magia
The Killing Jar | fantasy, horror, distopia,  mystery
Thief of Lies | fantasy, paranormal, young adult, magia, libri che parlano di libri


Di questi ne ho aggiunti un paio in wishlist. Riuscite ad indovinare quali? :D
Adesso dovete votare una cover (solo una v.v al massimo due)! Il sondaggio resterà aperto fino alla fine dell'anno! Buona serata ^_^

25 gennaio 2016

Sto leggendo "Il dominio del fuoco"

Buon dì lettori! Prima di andare a lezione, ci tenevo a lasciarvi il secondo appuntamento con la rubrica What's on my bedside table?. Cosa starò leggendo?

SUL MIO COMODINO C'È...
Il dominio del fuoco. In wishlist dapprima che uscisse in Italia, perciò potete immaginare le mie aspettative. 
SONO A ...
Pagina 38! Ho letto giusto un paio di capitoli ieri sera, ma ho notato che li ho divorati in pochissimo tempo. Comunque momentaneamente mi piace e non vedo l'ora di continuare.
SUL MIO COMODINO PERCHÉ'...
La trama mi ispira parecchio e ad occhio e croce sembra un libro che potrebbe diventare uno dei miei preferiti. Ho deciso di prenderlo in mano proprio adesso perché partecipo alla challenge di Gaia che per il mese di Gennaio prevede la lettura del primo libro di una serie. Speriamo di aver fatto la scelta giusta!

Con che libro avete iniziato la settimana? :) 

23 gennaio 2016

Gone Girl: L'amore bugiardo di Gillian Flynn

Hello, readers! Perdonate la mia assenza, ma è stata una settimana impegnativa!
Non mi piace pubblicare di sabato, ma voglio approfittarne perché altrimenti finirei per accumulare recensioni e poi più tempo passa, più i ricordi sono meno vividi ed è difficile parlarne.

17343716
L'amore bugiardo (Gone Girl), Gillian Flynn. 
464 pagine. 2013, Rizzoli.

Amy e Nick si incontrano a una festa in una gelida sera di gennaio. Uno scambio di sguardi ed è subito amore. Lui la conquista con il sorriso sornione, l’accento ondulato del Missouri, il fisico statuario. Lei è la ragazza perfetta, bella, spigliata, battuta pronta, il tipo che non si preoccupa se bevi una birra di troppo con gli amici. Sono felici, innamorati, pieni di futuro.

Qualche anno dopo però tutto è cambiato. Da Brooklyn a North Carthage, Missouri. Da giovani professionisti in carriera a coppia alla deriva. Amy e Nick hanno perso il lavoro e sono stati costretti a reinventarsi: lui proprietario del bar di quartiere accanto alla sorella Margo, lei casalinga in una città di provincia anonima e sperduta. Fino a che, la mattina del loro quinto anniversario, Amy scompare. È in quel momento, con le tracce di sangue e i segni di colluttazione a sfregiare la simmetria del salotto, che la vera storia del matrimonio di Amy e Nick ha inizio. Che fine ha fatto Amy? Quale segreto nasconde il diario che teneva con tanta cura? Chi è davvero Nick Dunne? Un marito devoto schiacciato dall’angoscia, o un cinico mentitore e violento, forse addirittura un assassino? 

Raccontato dalle voci alternate di Nick e Amy, L’amore bugiardo è una vertiginosa incursione nel lato oscuro del matrimonio. Un thriller costruito su una serie di rovesciamenti e colpi di scena che costringerà il lettore a chiedersi se davvero sia possibile conoscere la persona che gli dorme accanto

Faccio la corte a questo libro da un po' ormai, ma sono riuscita a prenderlo ad un prezzo ragionevole solo di recente. Posso soltanto dire che l'attesa è stata ripagata!

Dopo un inizio leggermente lento, la storia diventa molto coinvolgente, tant'è che mi sono ritrovata a divorare il libro in un paio di giorni. Se dovessi descrivere questo libro con una parola, direi sorprendente perché per quasi tutta la prima metà la storia mi ha condotta versa una soluzione e più leggevo più pensavo che non potesse essere così banale e scontato. E infatti non lo è stato, perché la storia prende una svolta inaspettata, che lascia a bocca aperta. Da un lato mi aspettavo qualche rivelazione shock - stentavo a credere che tantissime persone si fossero innamorate di un thriller piuttosto banale -, sicuramente però non mi aspettavo una situazione del genere. La Flynn ha creato un intreccio studiato nei minimi particolari, con dei personaggi delineati alla perfezione che odi e ami allo stesso tempo, ma che alla fine apprezzi per i loro difetti.

L'unico motivo per il quale non darò un voto pieno al libro è il finale. Dopo una storia del genere, mi aspettavo un finale col botto, invece mi ha delusa parecchio. Diciamo che in generale potrebbe anche starci, ma mi aspettavo qualcosa all'altezza della storia.

Infine devo fare un piccolo spoiler (lo evidenzio in nero :3), perché non saprei in che altro modo esprimere la mia confusione verso un punto della storia che sì, mi è piaciuto, ma in certo senso mi ha lasciata perplessa. Sto parlando del piano di Amy che sì,è geniale, il delitto perfetto..ma mi chiedo: come può non esserle sfuggito nulla? Nemmeno un piccolo errore per essere incolpata e gettata in galera?

Tutto sommato una bella lettura. Sicuramente leggerò qualcos'altro di questa autrice!
★ ★ ★ ★ + 
Sul voto sono stata indecisa fino alla fine..questo 4+ prendetelo come un voto tra il 4 e il 4,5. 

Piccola parentesi sul film, che ho visto dopo aver terminato il libro. Mi è piaciuto tantissimo ed è quasi del tutto fedele al libro, però anche qui il finale mi ha delusa (speravo che per qualche assurda decisione lo avessero cambiato xD). Niente male nemmeno gli attori, perfetti nei ruoli (eccetto qualcuno).

Fatemi sapere i vostri pareri :) 

18 gennaio 2016

Sto leggendo "Bellezza crudele"

Buongiorno lettori! Come vedete, ho deciso di adottare What's on my bedside table di Valy di Sparkle from book. Prima o poi doveva succedere. Valy possiede uno dei blog più creativi della blogosfera <3 Comunque ho realizzato che mi mancava molto parlarvi delle mie attuali letture (e no, facebook non è abbastanza), perciò ho deciso di prendere in prestito questa rubrica poco impegnativa.

SUL MIO COMODINO C'E'..
Bellezza crudele. Ho sentito molti pareri contrastanti, ma ciononostante sono curiosa. Era nella mia wishlist prima che uscisse in lingua, perciò non posso non leggerlo. Tra l'altro ho vinto il libro anche ad un giveaway!
SONO A..
Primo capitolo ._. purtroppo ho un paio di esercizi di graphic design da recuperare entro questa settimana, perciò ho deciso di prendermela con calma.
SUL MIO COMODINO PERCHÉ..
Oltre al fatto che voglio leggerlo (ovviamente xD), è sul mio comodino perché sto partecipando alla challenge dei retelling (andate su Sfide per saperne di più) e questo mese ho deciso di leggere il retelling de La bella e la bestia.

Avete letto Bellezza Crudele? Cosa state leggendo?

Ps. mi scuso in anticipo per i prossimi giorni, ma, come dicevo prima, devo recuperare degli esercizi di graphic design, perciò se mi vedete poco (o non mi vedete proprio) sappiate che non sono morta XD.

17 gennaio 2016

In libreria #17 Gennaio

Buon freddolosissimo pomeriggio lettori.
Gennaio sta quasi giungendo al termine e io ancora non ho pubblicato le novità del mese * shame on me *. Vabbè che potete vederle in qualsiasi altro blog letterario, ma io ci tendo a dare la mia opinione di cui non frega un bel niente a nessuno e poi ogni scusa è buona per parlare di libri. Perciò vi lascio le novità più interessanti. La prossima settimana ci sarà la seconda parte e pensavo di pubblicare anche un appuntamento con le novità straniere. Che ne dite?

 Una presenza in quella casa, 20 gennaio. Un horror young adult. Nonostante le recensioni non esattamente da cinque stelline, è da tempo che voglio leggere un libro creepy e questo sembra il candidato ideale.
→ The 100, 28 gennaio. Libro che ha ispirato una delle mie serie tv preferite degli ultimi tempi e chissene se ci sono più recensioni negative che positive, io voglio questo libro comunque. E poi è l'unico modo per avere i Bellarke, mi sa. 
 Evernearth, 26 gennaio. In wishlist da quando vidi la prima volta quella copertina, Everneath è la rielaborazione del mito di Persefone. Devo aggiungere altro? 

Voglio recuperare un paio di thriller e qui ne ho selezionati tre davvero interessanti.
Il patto, 19 gennaio. Dalla stessa autrice de La custode di mia sorella, arriva in libreria per HarperCollins Italia Il patto
→ Urla nel silenzio, già in libreria. Oscuro patto di sangue sono le paroline magiche che lo hanno aggiunto automaticamente alla mia wishlist. 
→ Uccidilo e lei vivrà, già in libreria. Una madre che deve scegliere tra la figlia e il marito. Chissà chi sceglierà! 

28098715
→ Hyperversum Next, già in libreria. Della Randall ho adorato la duologia Millennio di fuoco e ho il primo volume di questa serie da un bel po' ormai. Spero proprio di riuscire a leggerlo nei prossimi mesi. Sono sicura che non mi deluderà!
→ Il mare infinito, 19 gennaio. Altra serie che vorrei tanto leggere (prima del film, si spera). Se non sbaglio questo mese dovrebbe anche uscire una versione economica de La quinta onda, che non vedo l'ora di avere nelle mie manine.
→ Prima di incontrarti, Dieci piccoli respiri, Una piccola bugia, Quattro secondi per perderti, Cinque ragioni per odiarti, già in libreria. Tutta la serie in un unico volume. Un vero affare! Qualcuno ha già letto questa serie? La consigliate per una acidella come me? 


→ Invisible, già in libreria. Di Levithan so solo che ha scritto Will ti presento Will con Green, Boy meets boy e Ogni giorno. Forse è la volta giusta che io legga qualcosa di lui? Tra l'altro la trama è molto originale e della Cremer avevo già letto qualcosa (Nightshade).
→  Life and death, già in libreria. Adesso lasciate che vi racconti del mio strano rapporto con Twilight. Quando uscì il primo film, con delle amiche andammo a vederlo così, per curiosità. E ci piacque molto. Negli anni successivi puntualmente ero al cinema a guardare il nuovo episodio. Lessi anche il primo volume e avevo iniziato anche il secondo, ma già ne avevo abbastanza di Twilight. Adesso i film non mi fanno più impazzire come una volta e così penso che non mi farebbero impazzire neanche i libri, dato che sono l'incarnazione di tutto quello che odio in un libro xD però ammetto che l'idea di base di questo romanzo mi sembra molto originale e sono curiosissima!
→ Il figlio di Ramses - La tomba maledetta già in libreria. Questo libro mi ha incuriosita perché ambientato nell'antico Egitto *_*

Dunque, cosa ne pensate? Fatemi sapere *-*

14 gennaio 2016

Anteprima: "Vento" di Viola Desiati, primo volume della serie "Lanica - Il regno delle gilde"

Buongiorno lettori! Oggi vi presento in anteprima un romanzo di prossima pubblicazione. Si tratta di Vento, primo volume della serie fantasy Lanica - Il regno delle gilde. Il romanzo sarà disponibile il 28 Gennaio su Amazon. Buona lettura c:

Vento
di Viola Desiati

Il Regno di Lanica è una terra amata dagli Spiriti. Nonostante la loro presenza sia scomparsa da tempi immemori, non è sparita la loro magia, che con il passare dei secoli ha impregnato la natura e gli uomini. 
I loro figli prediletti vengono chiamati dalla gente maghi, persone dotate di grandi poteri alle dirette dipendenze dei regni e del concilio.
Essere un mago è fonte di orgoglio, proteggere il buon nome della propria gilda è la priorità di ognuno di loro. Lo sa bene Rinmose, novizia dei Maghi del Vento, che da anni considera la sua gilda una casa e una famiglia e insieme ai suoi amici è la prima a difenderla davanti alle altre.  
Tutto quello in cui crede viene messo in dubbio durante un lavoro per conto della sua Signora, Elania. Tehor Car’Leindros, Mago della Terra, acclamato come il più giovane sterminatore di Lanica, la costringerà a rivalutare non solo la sua forza, ma anche tutto quello che le hanno insegnato alla Gilda del Vento. 
L’odio che Tehor prova per i Maghi del Vento ha radici profonde, nato da una ferita che non sarà mai sanata, ma avrà proprio bisogno di uno di quei maghi dagli occhi azzurri per portare avanti i suoi piani.
E mentre un antico male ritorna per riprendere in mano una sfida lanciata millenni prima, nascerà la più improbabile delle alleanze, in grado di far tremare il Cielo e la Terra. 

«Siamo maghi. Danziamo sul ghiaccio sottile della pace e camminiamo nel fuoco della politica. Una mossa sbagliata e scateniamo una guerra».

L'autrice | Viola Desiati è cresciuta a pane e libri, possibilmente fantasy. Laureata in infermieristica, passa il tempo in cui non è di turno a leggere qualsiasi cosa sia carta stampata o sul suo fedele Kindle ed è alla continua ricerca di qualcosa da inserire nella sua interminabile lista dei desideri. 
Vento è il primo libro della saga di “Lanica – Il Regno delle Gilde”.

12 gennaio 2016

The Queen of the Tearling, Erika Johansen | Recensione

Buon pomeriggio, lettori! Le recensioni da recuperare questo mese sono tantissime, perciò momentaneamente metto un po' da parte le rubriche per concentrami su queste. Partiamo subito da uno dei libri che ho letto durante il periodo natalizio!

25823350Titolo: The Queen of the Tearling (#1)
Autore: Erika Johansen
Editore: Multiplayer Edizioni
Anno: 2015

Il giorno del suo diciannovesimo compleanno la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio alla volta del castello in cui è nata per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Kelsea è una ragazza determinata che adora leggere e imparare e che somiglia ben poco a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Kelsea sarà pure inesperta, ma non è indifesa: al collo porta lo zaffiro di Tearling, un gioiello dagli immensi poteri magici, ed è accompagnata dalla Guardia della Regina, un gruppo scelto di coraggiosi cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus.
Kelsea avrà bisogno di tutti loro per sopravvivere alla cabala di nemici che cercherà di impedire la sua incoronazione con ogni mezzo, da sicari dai mantelli cremisi a tremendi incantesimi di sangue.
Nonostante il suo sangue reale, Kelsea è ancora una giovane piena di insicurezze, una bambina chiamata a guidare un popolo e un regno dei quali non sa praticamente nulla. Quello che scoprirà nella capitale, però, cambierà tutto, mettendola di fronte a orrori inimmaginabili. Sarà un gesto semplice quanto audace a gettare il regno nel caos, scatenando la vendetta della tirannica sovrana della vicina Mortmesne: la Regina Rossa, una strega posseduta dalla magia oscura. Kelsea dovrà scoprire di chi fidarsi tra i suoi servitori, i nobili di corte e le sue stesse guardie del corpo.
La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea dovrà affrontare un viaggio alla scoperta di sé stessa e una prova del fuoco che la faranno diventare una leggenda… se solo riuscirà a sopravvivere.

*il libro in questione mi è stato inviato dalla casa editrice in cambio di un'onesta opinione.


The Queen of the Tearling è un genere di libri che mi piace molto leggere però se non becco il momento giusto, potrei anche detestarlo. Per questo motivo ho voluto aspettare il momento perfetto per iniziarlo.

Leggere The Queen of the Tearling è stata una faticaccia per una serie di motivi. I primi capitoli scorrono in maniera fastidiosamente lenta e il fatto che un capitolo abbia all'incirca quaranta pagine non aiuta molto, però pian piano la storia si fa più interessante e diventa più coinvolgente, nonostante il ritmo resta sostenuto per gran parte della storia. Pensate che all'inizio non riuscivo a leggere più di mezzo capitolo per volta. Questo è dovuto soprattutto allo stile dell'autrice, ricco di dettagli che a volte non dispiacciono, mentre altre sono esasperanti. Di solito uno stile del genere l'apprezzo molto, ma qui per una serie di fattori mi ha dato fastidio. Innanzitutto per l'ambientazione, a mio parere punto cruciale della storia. Non mi è piaciuto molto, soprattutto perché non l'ho trovata molto sensata. Qui abbiamo una storia ambientata nel futuro, dove la gente però vive come se fosse in un Medioevo. La spiegazione che dà l'autrice non l'ho trovata nemmeno troppo esaustiva. Un altro problema dell'ambientazione è la posizione geografica. Dove è situato il Tearling? Il libro dice che secoli passati un gruppo di uomini sono approdati in una nuova terra, con l'intento di creare una nuova società (utopica). Dove però?

Altro fattore ad avermi leggermente infastidito è la protagonista, Kelsea, che mi ha dato sin dall'inizio l'impressione di agire in un certo modo soltanto per distinguersi dalla madre e farsi apprezzare. Poi dalle descrizioni dell'autrice sembrava sempre che parlasse di una ragazzina di sedici anni, piuttosto che di una diciannovenne (è stata solo una mia impressione?). A favore di Kelsea però posso dire che durante la storia matura tantissimo, tant'è che a fine lettura non ho potuto fare a meno che rivalutarla. Gli altri personaggi invece sono davvero interessanti, uno dei punti forza del romanzo. Non ho potuto fare a meno che adorare Mazza Chiodata e Fetch, un personaggio interessantissimo e che non vedo l'ora di conoscere meglio. Niente male nemmeno l'antagonista, la Regina Rossa, che sono sicura ci riserverà molte sorprese.
Interessante anche la parte fantasy, seppure lievemente accennata. Anche da questo punto di vista sono sicura ci saranno tante sorprese nel prossimo volume.

Insomma, ci troviamo davanti un volume introduttivo di una trilogia che ha del potenziale, nonostante quell'unica pecca. Molte domande sono rimaste senza risposta, ma confido nel prossimo volume sperando che la mia fiducia non sia mal riposta.
★ ★ ★ 1\2

THE QUEEN OF THE TEARLING
#1 The Queen of the Tearling [ita 2015]
#2 The Invasion of the Tearling  [Ita 5 Maggio 2016]
#3 The Fate of the Tearling [eng 2016]

Attendo il vostro parere c:

11 gennaio 2016

Italian Corner #14 Il segreto della crisalide, Denise Aronica

Sono maledettamente indietro con tutto. Con le recensioni. Con le novità. Con le mail (giuro che vi rispondo presto). Con le rubriche. E a proposito di rubriche, non ho ancora deciso la sorte di Italian Corner. C'è a chi piace, chi preferisce le normali segnalazioni. Ho aperto l'ennesimo sondaggio, sperando che questa volta io arrivi ad una conclusione.
L'AUTRICE
Denise Aronica ha ventiquattro anni, è originaria di Palermo, ma vive ormai in Romagna da più di dieci anni. Si è appassionata alla lettura da bambina grazie ai suoi genitori, che avevano l'abitudine di leggerle una favola ogni sera prima di metterla a dormire. A un certo punto, quando frequentava ancora le scuole superiori, ha deciso che voleva raccontare le sue storie, così ha iniziato a scrivere e da allora non ha più smesso. Al di fuori di questo, nel tempo libero le piace stare col suo fidanzato, leggere e occuparsi del suo blog letterario (Reading is believing), ascoltare musica di ogni genere e guardare più telefilm di quanti non riesca a seguirne.

IL LIBRO: IL SEGRETO DELLA CRISALIDE
"Il segreto della crisalide" racconta la storia di Olivia, una diciassettenne che, dopo la tragica perdita dei genitori, incapace di affrontare il lutto, si chiude in se stessa e si nasconde tra le pagine dei libri, sviluppando una vera e propria dipendenza dalla lettura. Il romanzo è incentrato sul suo percorso di crescita e sul modo in cui Olivia, grazie all'amore e al sostegno delle persone che la accompagneranno durante il cammino, affronta le difficoltà che la ostacolano per riuscire a riprendere il controllo sulla propria vita.

Mi sveglio con un sussulto. (...) Max mi sta fissando nell’oscurità a pochi passi dal divano. Deve essere stato lui a scuotermi. «Liv?» Mi chiama sottovoce. «Che succede?» Mormoro, la voce impasta dal sonno. «Ho fatto un brutto sogno.» (...) Mi sposto per fargli spazio e lo invito a stendersi accanto a me. Da quando siamo andati a stare dai nonni per noi è diventato normale dormire insieme di tanto in tanto. Soprattutto nelle prime settimane, Max non riusciva a stare da solo nella sua nuova camera, diceva di non sentirsi a casa senza mamma e papà. Io lo accoglievo in silenzio sotto alle coperte ogni volta che veniva a bussare alla mia porta, senza dire niente perché in realtà non c’era niente da dire. Non gli ho mai svelato che averlo vicino fa sentire meglio anche me, ma sospetto che in fondo lo sappia. Max mi si avvicina e poggia la testa sulla mia spalla. Nel buio non riesco a vedere l’espressione del suo viso, ma mentre inizio a passargli la mano tra i riccioli per tranquillizzarlo, sento il suo respiro farsi più profondo e capisco che si è riaddormentato. Far tacere i miei pensieri non sarà altrettanto facile ora che si sono appena riaccesi. Me ne resto a fissare il soffitto per un po’, continuando ad accarezzare i capelli del mio fratellino e facendomi domande che sarebbe meglio non porsi. Perché è dovuto capitare proprio a noi? Perché è dovuto proprio capitare a prescindere? Posso continuare a chiedere in eterno eppure non avrò mai una risposta, nessuno è in grado di darmene una.
PERCHÉ LEGGERE IL SEGRETO DELLA CRISALIDE?
"Il segreto della crisalide" è un romanzo dolce e sincero, semplice e genuino. Forse dalla trama potrebbe sembrare piuttosto serio e pesante, ma non è affatto così. A essere protagonista, al contrario di quanto si potrebbe pensare, non è la tristezza, ma la speranza. Si tratta di una storia piena d'amore, in tutte le sue forme, che parla di come rimettere insieme i pezzi per costruire qualcosa di nuovo con la voglia di tornare a sorridere anche dopo che il proprio mondo è andato in fratumi.

A CHI E' RIVOLTO?
Il romanzo è consigliato a chiunque ami le storie di questo genere, e a chi, almeno una volta nella vita, ha perso qualcuno o qualcosa e si è sentito come se non gli fosse rimasto più niente per cui andare avanti, e invece poi è riuscito a rialzarsi.

CONTATTI

Che ne pensate? Avete letto il libro? ^_^
A presto!

8 gennaio 2016

Insieme per gioco | Recensione

Buona sera, lettori! Scusate il silenzio di questi giorni, ma il rientro è stato traumatico. Per fortuna è già venerdì! Sperando che sia di vostro gradimento, vi lascio con questa recensione.

28266403Titolo: Insieme per gioco
Autore: Lauren Rowe
Serie: The Club #1
Pagine: 293
Anno: 2015
Editore: Newton Compton


Jonas Faraday, uomo d’affari e playboy, voleva solo entrare a far parte di un club esclusivo. Da quando però ha ricevuto quel messaggio privato dalla sconosciuta incaricata di seguire la sua richiesta di ammissione, Jonas è ossessionato dall’idea di trovarla e soddisfarla, facendole provare ciò che lei afferma di non aver mai sperimentato.

Sarah sa che ciò che ha fatto potrebbe costarle il lavoro, ma il messaggio nella richiesta di ammissione di Jonas Faraday era così brutale, sincero ed eccitante che non ha saputo resistere: ha dovuto contattarlo. Certo, nel confidargli che nessuno mai è riuscito a soddisfarla era anche consapevole di sventolargli sotto il naso un’irresistibile carota, ma non si aspettava che lui le avrebbe dato la caccia con tanta determinazione. E la tentazione di cedere è sempre più forte…

IL LIBRO IN BREVE
Che questo non sia il mio genere preferito è saputo e risaputo. Allora perché Giusy ha letto questo libro? Perché ne avevo sentito parlare benissimo in un gruppo ed ero super-curiosa. Ho pensato Sarà questo il libro che mi farà ricredere? Purtroppo no. Questo è uno dei libri peggiori che io abbia letto.

Abbiamo l'uomo d'affari di turno, Jonas Faraday, proprietario di un'azienda che si occupa di nonsiècapitobenecosa, e che decide di iscriversi a questo club segretissimo. Sarah è l'agente che si occupa di leggere le iscrizioni e decidere se approvare o meno i tizi perversi che fanno domanda. Tra questi due nascerà una specie di ...passione. Adesso, lasciamo perdere la trama trita e ritrita, perché da questa lettura non mi aspettavo chissà cosa, ma il legame che si crea tra 'sti due è campato nell'aria. Una mail piccante e già Jonas da donnaiolo incallito si trasforma in un ragazzino rincretinito in preda ad una crisi ormonale. Della serie che non riesce nemmeno a farsi le ragazze che gli cadono ai piedi perché troppo ossessionato da Sarah. E manco l'ha vista in faccia (sul serio, non sa com'è di faccia). Lei, invece, avendo letto la sua mail d'iscrizione, sa che tipo d'uomo è. Uno di una botta e via, per intenderci. Però lei vuole di più. Vuole essere la donna che gli farà cambiare idea, quella che lo farà innamorare. Ma quanto è patetica? Insomma, sarebbe stato credibile se lei conoscesse almeno un pochino Jonas, ma porcamiseria hai visto soltanto tre dannate foto e per giunta si è scritto ad un dannato club del sesso scrivendo una mail da pervertito d'hoc e tu sei già innamorata di lui. E poi Jonas, da bravo pervertito che si rispetti, si trasforma in uno stalker e le fa tanti schifosissimi regali (vi ricorda qualcuno?). Ancora più fastidioso il fatto che l'autrice volesse far passare Sarah per una ragazza diversa da quelle che solitamente Jonas si porta a letto, ma io, ad essere sincera, non ho trovato molto differenze. Ah, e ancora non sono arrivata al bello. La storia si svolge nel giro di ..tre giorni? Una settimana? E, indovinate? Quei due si giurano eterno amore (non sto esagerando). WTF.

E ancora non ho finito. Devo parlarvi del bellissimo, poetico, stile dell'autrice.
Adesso, lasciamo perdere un attimo la trama. La storia, per quanto terribile, poteva anche essere coinvolgente, però non lo è stato per niente. Ho fatto una fatica assurda a leggerlo e non potete immaginare quante volte io abbia deciso di abbandonarlo. Per me questo libro è volgare. Non tanto per l'uso di termini come scopare, leccare, culo, figa blablabla perché, essendoci il punto di vista del personaggio maschile, dai, poteva starci, ma è stato l'uso ripetitivo a darmi un fastidio assurdo. Leggere le stesse identiche cose per duecentonovantatre pagine - pagine che l'autrice avrebbe potuto impiegare per approfondire certi passaggi, invece di essere frettolosa, ma vabbè, meglio per me altrimenti chissà quando l'avrei finito - è stato sfiancante. Ho trovato quasi ridicolo poi vedermi citare certi grandissimi filosofi in un libro del genere, come se l'autrice volesse dare profondità ad una storia che di profondo ha soltanto soltanto..uhm, lasciamo perdere, non si sa mai ci siano minorenni che leggano questa recensione!

Qualcuno ha definito questo libro spassoso, ma credetemi, l'unica cosa spassosa è stata la mia poker face mentre leggevo tutto questo disagio. Forse, l'unico personaggio che mi ha fatto sorride è Josh, fratello gemello di Jonas, ma peccato che era presente raramente. Ecco, quasi quasi le companion novel su di lui le leggerei..magari il prossimo anno, per questo ormai ho già dato.
★ ☆ ☆ ☆ ☆
Questo libro è il disagio. Meglio lasciar perdere.

Mi rendo conto di aver scritto a macchinetta e senza un senso logico, ma, cavolo, questo libro un senso logico nemmeno ce l'ha, perciò sono giustificata u.u 
Adesso voglio sapere il vostro parere però. Ditemi cosa ne pensate del libro e se vi è piaciuto cosa vi è piaciuto. Sono curiosa c:

4 gennaio 2016

Reading Goals #1 Gennaio

Buon pomeriggio lettori!
Oggi parte la nuova rubrica che andrà a sostituire la Monthly RecapReading Goals non è chissà che rubrica innovativa; lo scopo è infatti quello di stilare una serie di titoli che si ha intenzione di leggere durante il mese e di riepilogare le letture fatte. E' anche una rubrica per tenere sotto controllo le reading challenge, perché quest'anno sono veramente decisa a portarne a termine un bel po'. Non tanto perché cavolo, ho terminato una sfida, sono Dio!, ma piuttosto perché voglio spaziare con i generi letterari e non limitarmi al fantasy. Per farvi un esempio nel 2015 mi sembra di aver letto troppi libri impegnativi e davvero pochi libri "leggeri", il che non è sempre un bene. Credo che sia stata la principale causa per il mio calo di letture. Comunque, ogni mese - nessun giorno fisso, però - pubblicherò questo post. Spero che la rubrica sia di vostro gradimento.

GENNAIO TBR+OBIETTIVI
278843532750385028119351
26889476261274321734371625587116
2680004728266403

Questa è la mia tbr del mese. Ho deciso di alternare fantasy e new adult, ebook e cartacei. Dato che le lezioni ricominceranno questo giovedì, ho pensato che fosse meglio non mettere troppi cartacei, perché altrimenti avrei difficoltà a portarmi libri dietro (e, credetemi, è complicato quando devo trascinarmi per la città anche il computer :c). Uno dei miei principali obiettivi del mese sarà leggere italiano, e infatti ho aggiunto alla lista ben cinque libri.
→ Tutta la pioggia del cielo è un piccolo omaggio dell'autrice ed ha tutte le carte in regola per essere un libro divertente. 
→ Tentare di non amarti mi ispira parecchio dalla trama. Con Amabili Giusti non sono partita bene perché il suo Trent'anni e li dimostro mi aveva un tantino delusa. Ad ogni modo lo stile dell'autrice mi era piaciuto e mi sono ripromessa di leggere qualcos'altro. 
→ Inganno è il prequel di Di carne e di piombo, una serie dark romance che sta facendo impazzire tutte le lettrici. Ok, non sono sicura che mi piacerà, ma sono abbastanza curiosa sul genere, di cui non ho letto mai nulla. Molti mi hanno consigliato Inganno come primo approccio al dark romance, perciò ecco perché ho deciso di partire dal prequel. 
→ Il canto delle spade mi è stato inviato da Isabella a dicembre, ma non sono riuscita a leggerlo perché sono andata molto a rilento con le letture. 
Il dominio del fuoco, Bellezza crudele, L'amore bugiardo e Albion 2: Ombre li desideravo tantissimo e adesso che li possiedo tutti e cinque in cartaceo, potrò finalmente leggerli *w* ad ogni modo molti di questi mi servono per delle challenge. Il dominio del fuoco per la Sfida di lettura LPS, che come obiettivo di gennaio prevede la lettura di una nuova saga. Bellezza crudele per la challenge dei retelling - in questo caso de La bella e la bestia - mentre Ombre per l'obiettivo La spada nella roccia, retelling di Artù. 
La ragazza del treno non era esattamente una delle letture che mi aspettavo di fare questo mese, ma sto partecipando alla Bookopoly e come obiettivo mi è uscito "un libro della top 10 del sito mondadori". La scelta era tra After, Fabio Volo e La ragazza del treno, l'unico libro decente, e quindi ho deciso di leggere questo. 
 Insieme per gioco. Cosa sono quegli occhi sgranati? Vi spiego. L'ho iniziato qualche giorno fa dopo averne sentito parlare in maniera entusiasta in un gruppo e, niente, dire che lo sto detestando non rende nemmeno l'idea di quanto sia insulso questo libro. Preparate i popcorn. 

Come primo appuntamento mi sono limitata soltanto a stilare una tbr, ma spero di fare un post più approfondito nei prossimi appuntamenti. Fatemi sapere il vostro parere e che letture avete intenzione di fare questo mese. c: