30.11.15

November: monthly recap.

Hello, people!
Questa settimana le lezioni sono saltate e io non posso che essere più felice di così. Be', le recupereremo prima o poi, lo so, ma fatemi gioire per ora. Novembre è finito e Natale per fortuna - o per sfortuna? - si avvicina. Guardiamo insieme cosa ho letto questo mese. Solo quattro libri, ma tutte letture molto soddisfacenti.

L E T T U R E

Il grande inverno, George Martin ★ ★ ★ ★ ★
Ho impiegato circa due settimane per terminalo, ma diamine, l'ho adorato da morire. Non vedo l'ora che arrivino le vacanze solo tuffarmi in quel bel mattoncino del seguito. Credo che non lo recensirò al momento, ma a serie conclusa (se mai si concluderà......) farò un post unico.
Albion, Bianca Marconero ★ ★ ★ ★ 1\2
Ho già scritto una recensione e eletto Bianca autrice del mese, perciò non mi dilungherò più di tanto. Per quanto sia un volume introduttivo, mi è piaciuto tanto e non vedo l'ora di leggere il seguito.
Deathdate, Lance Rubin ★ ★ ★ ★+
Nonostante la storia ancora non mi sia molto chiara, ho adorato i personaggi da morire. Dio, quante risate. Sapete dove posso trovare un Denton e un Paolo?
Lie4me, Mariachiara Cabini ★ ★ ★ ★
Altra lettura molto simpatica di cui volevo parlarvi ieri, ma poi la pigrizia ha avuto la meglio. Recensione a breve, promesso. Nel frattempo potete leggere un estratto qui x.


A L T R O

  • Vi ricordate il gruppo di lettura che abbiamo fatto per le vacanze natalizie lo scorso anno? La corsa delle onde è diventato uno dei miei libri preferiti in assoluto, perciò anche quest'anno ho deciso di organizzarne un altro, sperando che Io prima di te ci colpisca allo stesso modo. Questa volta però ho deciso di fare soltanto due tappe. Non vedo l'ora di iniziare!
  • Qualche settimana fa ho annunciato di voler fare dei cambiamenti nel blog. Non so ancora se cambierò template, devo ancora pensarci, ma sicuramente farò qualche modifica dal punto di vista dal contenuto, iniziando dalle rubriche. Innanzitutto ho deciso di interrompere Weekly Recommendation, la rubrica in collaborazione con Juliette. Non mi soddisfaceva ed era anche difficile organizzarci per bene. Gli altri cambiamenti sono tutti da vedere. Vi tengo aggiornati!
  • Questo mese tra impegni e problemi di connessione, non sono riuscita a scrivere molto sul blog. Ho recuperato una vecchia recensione [Solstice - L'incantesimo d'inverno], ho pubblicato un'anteprima [Tutta la pioggia del cielo], un cover reveal [Il canto delle spade di Isabella Ciampa], la rubrica Italian Corner [Eva e l'assolutoll ritratto] - autori, non temete, vi pubblicherò tutti pian piano -, e il post con le uscite del mese di NovembrePurtroppo non sono riuscita ad organizzare un'eliminatoria come per ottobre, ma vediamo se riesco per Dicembre. 

E per questo mese è tutto! Vi aspetto su BBSE per il recap telefilmico!

28.11.15

Autore del mese #2 Bianca Marconero

Buongiorno divoratori! Dato che dicembre si avvicina, oggi non poteva mancare l'appuntamento mensile con la rubrica Autore del mese. Per novembre ho scelto l'autrice italiana Bianca Marconero c:
AUTORE DEL MESE DI NOVEMBRE
Rubrica a cadenza mensile. Ogni mese sceglierò l'autore del libro che più mi ha colpito e vi farò un piccolo quadro dei romanzi scritti e di quelli che ho letto. 

B I A N C A   M A R C O N E R O
Cresciuta a pane e giornalini, a causa del padre, che aveva l'hobby di aprire fumetterie in giro per l'Emilia, dopo il liceo Bianca Marconero è indecisa tra la facoltà di Fisica e quella di Lettere. Considerato che ha impiegato quasi due lustri per conseguire una laurea in Lettere, probabilmente era meglio se faceva Fisica. Decide comunque di averne abbastanza di biblioteche, stilnovisti e congetture sui lemmi indoeuropei. E così si reinventa operatore di ripresa e di montaggio, presso un'emittente locale. Intere domeniche passate negli studi televisivi, in compagnia di ospiti improbabili, subrette attempate, bambini ballerini e cani le suscita il ragionevole sospetto che quella non sia la sua strada. Poiché è troppo tardi per iscriversi a Fisica, si lancia nel mondo delle riviste per ragazzi. La sua posizione la porta a occuparsi di Joe Jonas e Justin Bieber più di quanto possa sopportare. Ma il lavoro è lavoro, adora rispondere alla posta del cuore e occuparsi delle rubriche di libri, quindi sopporta in silenzio. 
Per circa vent'anni scrive molto, ma rigorosamente in solitaria, a causa di un trauma giovanile. Nell'aprile 2010 le viene l'idea di una storia ambientata in Svizzera con un protagonista antipatico come uno schiaffo al buio. E tre mesi dopo ha ultimato la fatica. Pensa che sia la fine di un'avventura. Ma è solo l'inizio di qualcosa di nuovo.

FOCUS ON ALBION
Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si confronta, lance in resta, in turni di giostra. E tra un duello con spade antiche e possenti e lezioni di filologia romanza, tra la scoperta di mistici poteri e occulte organizzazioni che tramano nell'ombra, Marco scoprirà che gli amici si trovano là dove meno te lo aspetti e che l'amore vero vale il più grande dei sacrifici. Nell'ombra di un guerriero leggendario. Nell'eco di un amore indimenticabile. Nel ridestarsi di amicizie che superano i confini del tempo e nell'arcano potere del più grande tra i maghi, Marco Cinquedraghi dovrà trovare il coraggio per affrontare un destino di gloria e sacrificio. L'eredità del più grande dei re!

ALTRI LIBRI PUBBLICATI
«Esiste solo l'amore non corrisposto» questa è la convinzione di Dante Berlinghieri, 21 anni, nerd appassionato di cinema e fumetti. Tra una birra nel solito posto, un esame all'università e una sosta in fumetteria la sua vita scorre più o meno tranquilla.
Ma una sera come tante, in uno dei soliti posti, arrivano anche le ragazze e da quel momento il mondo di Dante verrà completamente capovolto. 
Si ritroverà promosso al ruolo di regista, in un film amatoriale; innamorato perso di una ragazza che non lo considera; oggetto dell'affetto di una ragazza che lui non considera. Pronto a correre per il gran finale sullo sfondo del carnevale di Venezia.
In questa biografia fantasy, tra le scene dei suoi film preferiti, Dante scopre che nulla è come sembra . 
Amor ch'a nullo amato amar perdona...porco cane!

Questo mese ho letto Albion e se avete letto la mia recensione sapete già cosa ne penso. Diario di un'assassina è una novella raccontata dal punto di vista di un personaggio secondario, ma fondamentale della storia. Personalmente non vedo l'ora di leggerla, nell'attesa che Albion 2: ombre arrivi. La prima cosa bella invece è un libro che l'autrice ha autopubblicato con lo pseudonimo di Dante B.. La Newton Compton ne ha acquistato i diritti e quindi sarà presto disponibile (11 febbraio) con una nuova veste . Ne ho sentito parlare molto bene e la trama mi ispira tanto, soprattutto perché sembra uno young adult molto originale.
Cosa ne pensate? Vi ispirano?  

27.11.15

Iscrizioni gruppo di lettura "Io prima di te" di Jojo Moyes

Buongiorno, lettori.
Come avete capito dal titolo, oggi aprono le iscrizioni per il gruppo di lettura di Io prima di te di Jojo Moyes! Vi chiedo scusa se non sono riuscita a pubblicarlo prima (infatti volevo farlo la scorsa settimana), ma ho avuto problemi di connessione. Ad ogni modo vi lascio con la scheda del libro e le altre informazioni su come si svolgerà il gruppo di lettura, blah blah blah.

Titolo: Io prima di te
Autore: Jojo Moyes
Pagine: 312 (kindle)\391 (cartaceo)

A ventisei anni Louisa Clark sa tante cose. 
Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. 
A trentacinque anni Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima e che l'ha inchiodato su una sedia a rotelle gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. 
Nessuno dei due, comunque, sa che la propria vita sta per cambiare per sempre.


Le iscrizioni partono oggi e ovviamente saranno sempre aperte, fino al termine della lettura. Non ci sono regole particolari per iscriversi, soltanto commentare il post per farmi sapere se parteciperete o meno. Come vi avevo già anticipato il gruppo di lettura si svolgerà durante le vacanze di natale perché altrimenti con l'accademia non riuscirei proprio a starci dietro. Nello specifico inizieremo la lettura il 19 dicembre. Pubblico il post così in anticipo per dare la possibilità a chiunque di procurarsi il libro in tempo. Poi se ovviamente qualcuno dovesse avere l'ebook e volesse metterlo a disposizione per coloro che partecipano (solo per chi partecipa, sottolineo) è libero di farlo (in tal caso mi contatti). Io spero di riuscire a prendere il cartaceo in tempo, in caso contrario potrei dare una copia dell'ebook a coloro che partecipano. Dunque, in questo lasso di tempo leggeremo dal prologo fino al capitolo 14. Il 26 Dicembre si concluderà la prima tappa e inizierà la seconda e l'ultima. So che il 26 dicembre è festa, ma di solito io non faccio nulla di particolare, perciò non dovrei avere problemi nel pubblicare il recap. Al massimo slitterà al 27. Dunque leggeremo dal capitolo 15 fino all'epilogo. Giorno 2 Gennaio ci sarà il post conclusivo del gruppo di lettura. Questa volta ho deciso di dividere il gruppo in due tappe perché ad occhio e croce mi sembra uno di quei libri che si leggono in pochissimi giorni, perciò non vorrei che fosse una tortura leggerlo. Chi ha letto il libro, può decidere soltanto di partecipare alle nostre discussioni, in modo da condividere con noi le sue lacrime, evitando però di fare spoiler (altrimenti vi ammazzo!). Per tenerci in contatto nei vari social durante la lettura, utilizzate l'hashtag #GDLioprimadite, inserendo il numero di capitolo onde evitare che qualcuno si becchi uno spoiler. Dunque, credo di aver detto tutto. Se avete domande, chiedete pure. Al momento sono in accademia, ma quando tornerò risponderò. Se qualcuno volesse aggiungere il banner nel proprio blog, è libero di farlo. Aspetto i vostri commenti ♥

<a href="http://divoratoridilibri.blogspot.com/2015/11/iscrizioni-gruppo-di-lettura-io-prima.html"><img src="http://i67.tinypic.com/2iswkfa.png" width="250"></a>

26.11.15

A fragment of #22 Lie4me

Buongiorno, people. Scusate per la mia assenza, ma tra lezioni e problemi di connessione non ho avuto nemmeno un attimino per scrivervi. Nel frattempo però ho terminato Lie4me - professione bugiarda, inviatomi dall'autrice in cambio di un'onesta opinione. Non vi anticipo nulla, ma mi limito a lasciarvi questo estratto. Per sapere se mi è piaciuto o meno dovete aspettare qualche altro giorno. Nel frattempo ditemi cosa ne pensate (e se secondo voi il libro mi è piaciuto o meno :P).


"Cosa diavolo ci fa qui, ispettore?"
Okay, forse avrei dovuto rivolgermi a lui con un poco più di gentilezza e ringraziarlo, visto che probabilmente mi ha salvato la vita.. ma doveva proprio farlo, placcandomi come un giocatore di rugby? Sa benissimo che oggi ero già stata ferita! Un po' più di garbo no?! Non riesco a sforzarmi di essere gentile, se soffro come un cane. Mi duole ogni muscolo del corpo e quando sto male io, voglio che gli altri condividano il mio malessere. Sono molto altruista.
L'ispettore, che al contrario di me non ha avuto problemi a rimettersi in piedi, mi guarda dall'altro in basso e si sofferma sulle mie gambe.
Abbasso lo sguardo e mi accorgo che la minigonna inguinale che indosso si è sollevata a causa della caduta, diventando poco più che una cintura. Mi affretto ad abbassarla, sotto lo sguardo ironico di Donati.
 "Bel perizoma" commenta. "Considererò questa gradevole vista un ringraziamento per averle appena salvato la vita, visto che non ho udito alcuna espressione di gratitudine uscire dalle sue labbra."

18.11.15

Solstice - L'incantesimo d'inverno di C.E.A. Bennet ❅ Recensione

Buon pomeriggio, lettori! Finalmente oggi torno con una nuova recensione! Dopo ore che cerco di scriverla perché troppo presa dalla pigrizia per buttare giù qualcosa di sensato, eccomi qui a parlarvi di Solstice - L'incantesimo d'inverno, libro che ho letto quest'estate in occasione del blogtour. Fatemi sapere cosa ne pensate c:

Compralo su Amazon
Titolo: L'incantesimo d'inverno
Serie: Solstice #1
Autrice: C.E.A. Bennet
Anno di pubblicazione: 2014
Autopubblicato

Emma ha quasi sedici anni e due sorelle, Eileen e Constance. Vivono a Saint Claire, tranquilla cittadina del Connecticut, insieme alla madre Kate e alla misteriosa donna comparsa nelle loro vite da quando il padre le ha abbandonate, Miranda. 
Le Hataway non sono donne normali, ma streghe costrette a nascondere la loro natura e i loro poteri per rispettare le leggi dei Custodi, ai quali devono obbedienza. Leggi che Emma ha infranto quando era solo una bambina per aiutare quelli che sarebbero diventati i suoi migliori amici, Sam e Alec. Da allora i tre sono inseparabili nonostante Emma sia costretta a nascondere il segreto che più le sta a cuore. Non è l’unica, però, a mentire alle persone che ama. Cosa nascondono Kate e Miranda? Quali sono i terribili segreti seppelliti nel loro passato? Perché il padre è scomparso all’improvviso senza lasciare traccia?
Alec Stevens ha sedici anni e molte domande. Spesso ha la sensazione che Emma conosca tutte le risposte. Emma. Cosa lo lega a lei e allo stesso tempo la rende irraggiungibile? Che cosa nasconde?
Nel tentativo di svelare e nascondere i segreti che li circondano, Alec ed Emma non si accorgono che qualcuno si muove e li osserva nell’ombra in attesa che arrivi il momento di mettere in atto la sua vendetta.
La storia, raccontata in prima persona da Emma e Alec, inizia con due episodi dell’infanzia destinati a cambiare per sempre le loro vite. Dopo un salto di dieci anni li ritroveremo alle prese con un sentimento molto umano, un passato famigliare turbolento e dei poteri che non facilitano le cose, anzi… Una storia d’amore, di amicizia e di legami famigliari burrascosi, ma profondi. Con un pizzico di magia.
Comincio col dire che questo libro mi è piaciuto più di quanto mi aspettassi. Chiara (l'autrice) è riuscita a creare una storia originale e molto coinvolgente, che mi ha tenuta incollata per ore alle pagine. Mi è piaciuto come sia riuscita a rendere in qualche modo "sua" la figura della strega, aggiungendo dei particolari insoliti. Ciò che però rende la storia davvero molto bella sono i personaggi e il loro rapporto, partendo da Emma e Alec, i protagonisti principali, nonché i due personaggi che raccontano la storia, ma anche quelli secondari, come l'amico Sam, le sorelle, tutta la famiglia Hataway in generali e, con mia sorpresa, anche lo stronzetto di turno. Ognuno di loro è caratterizzato in maniera eccellente  e non si può fare a meno di adorarli. Personalmente mi sono piaciuti molto Emma - anche se a volte mi è sembrata un po' tonta - e Alec. Il rapporto che si viene a creare tra questi due personaggi è a dir poco fantastico che mi hanno fatto battere il cuore più di una volta (sì, lo so..imbarazzante da scrivere, ma è vero v.v).
Lo stile dell'autrice mi è piaciuto tanto, nonostante alcune scene un po' ripetitive, soprattutto i flashback. Tutto sommato nulla che mi ha dato troppo fastidio poiché la lettura risulta comunque molto coinvolgente e piacevole. Dunque la mancanza di editing non è un grosso problema. Ciò che invece non mi ha convinto molto è il cattivo di turno. Non lo so bene nemmeno io il perché..forse dato l'originalità della storia mi aspettavo qualcosa di meglio di un uomo assetato di vendetta?
Mi hanno fatto storcere un po' il naso anche i primi capitoli narrati da dei personaggi bambini. Personalmente li avrei preferiti scritti in terza persona. Secondo me i bambini sono troppo piccoli per provare emozioni forti come quelle o, meglio, troppo piccoli per riconoscere quel tipo di emozione. Insomma, piccoli difettucci che soltanto una pignola come me potrebbe notare, ma che alla fine non sono così gravi poiché la storia è così bella e dolce (niente di troppo sdolcinato che voi comuni mortali non potete sopportare) che ben presto me ne sono dimenticata, lasciandomi coinvolgere dalla storia di Emma e Alec.
★ ★ ★ ★ ☆
4,5

16.11.15

Italian Corner #10 Eva e l'assoluto, Michela Belli

Buon pomeriggio cari divoratori, eccoci con una nuova puntata della nostra rubrica dedicata agli autori italiani. Oggi questo piccolo spazio sarà dedicato a Michela Belli, autrice di Eva e l'assoluto, libro di cui ho sentito spesso parlare nella blogosfera.
Italian corner è una rubrica dedicata agli autori italiani.
Maggiori informazioni qui.

Chi è Michela? 
Michela Belli è nata a Napoli il 21 giugno 1982.
E' laureata in lingue e letterature dell'Europa e delle Americhe presso l'Istituto Orientale di Napoli.
L'accompagnano da sempre una passione sfrenata per Virginia Woolf e Vasco Rossi.
Attualmente vive a Follonica, Maremma Toscana, dove gestisce un hotel con la sua famiglia. Vive un felice matrimonio ed è la mamma orgogliosa e perdutamente innamorata di Virginia.
“Caffè, caffè, caffè”, blatero frettolosa con lo sguardo a metà tra lo spiritato e l’implorazione.
L’uomo al di là del bancone, nei suoi jeans consumati, è Gabriele. Mi guarda con quel suo tipico sguardo di disapprovazione che, Dio quanto mi fa morire; be’ certo non gliel’ho mai detto, insomma lui è Gaby, mi conosce da sempre, mi conosce da tutta una vita.

Lui sa tutto di me. Sa come e quante volte io abbia mentito a mia madre circa i nostri campeggi, sa tutto di come Marco Altieri, mi abbia fatto perdere la verginità, sui sedili posteriori della sua vecchia auto e sa, soprattutto sa, quanto io desideri ardentemente rimanere presente nella sua vita senza sentir calare il gelo tra di noi, senza che l’ombra del sesso rovini tutto quanto di stupendo esista tra di noi: la sintonia, la perfetta armonia di cui godono le nostre menti.
Di cosa parla Eva e l'assoluto?
E' la storia di una ragazza come tante. Eva è concentrata sugli estremi in ogni aspetto della sua vita, non riesce a vedere le sfumature. Probabilmente è la sua età che non le consente di farlo. Ama scrivere, ma non riesce a farsi pubblicare e si accontenta di lavorare in una casa editrice di provincia, di quelle a pagamento, quelle che gli autori odiano e comunque contattano per disperazione. Soffre per il suo rapporto con il padre, perché si sente sempre criticata da lui. Ad un occhio un po' più adulto invece, sarà facile constatare che lei, semplicemente, non lo capisce.
E' un romanzo di chick lit e, come tale, ripercorre tutte le sue caratteristiche. La nostra Eva infatti, è un po' goffa, piena di nevrosi e ansie incontrollabili sul suo futuro e anche sul suo passato. Possiamo dire, forse spingendoci un po' troppo, che questo, è un romanzo di crescita. Il percorso di Eva è un po' tortuoso, ma comunque segna una certa crescita interiore.
E' un'istantanea sulla maggior parte delle trentenni o quasi trentenni, che conosco. Un ritratto di un momento preciso della vita di molte giovani donne di oggi. La storia inizia infatti, poco tempo dopo la laurea di Eva alla sua prima vera esperienza lavorativa. Lo scenario della vicenda, è Follonica, una piccola cittadina della Maremma Toscana. Eva è nata lì ed è lì che ritorna dopo la laurea, conseguita invece, a Roma. Lungo la storia poi, si snodano alcune interessanti dinamiche familiari. La sua, è una famiglia di emigranti. Lei quindi, vive con difficoltà una sorta di doppia identità sin da bambina.Non è napoletana, ma viene da una famiglia di napoletani. Non ne capisce nemmeno bene il dialetto. Tuttavia non è toscana, perché ci sarà anche nata in questa regione, ma è pur sempre cresciuta in una famiglia di emigranti che frequentava quasi esclusivamente emigranti, come spesso accade nella realtà. E poi c'è l'amore. Dio, che casino l'amore. A tutte le età, in ogni parte del mondo. Dove c'è l'amore, c'è una storia da raccontare. Quella di Eva la lascio volentieri a voi lettori.

Perché leggere proprio il tuo libro?
In realtà non esiste un perché. Si legge per puro e semplice piacere. Non ci sono lezioni qui. E' un po' come quando siamo in treno, avete presente? Un estraneo ci siede davanti e senza un reale perché, ci incuriosisce. La nostra mente inizia a vagare. Chi sarà? da dove verrà, ma soprattutto dove andrà? Perché lo facciamo? Per curiosità, perché siamo umani e non possiamo fare a meno di interrogarci. Ecco, questo è il perché da seguire nella lettura di questo libro. Leggete la storia di Eva se vi incuriosisce.

A chi lo consigli? 
Ai curiosi.
[...] Quando finalmente sono fuori dall’edificio della Gull, mi rendo conto di esserne uscita incolume e un riverbero di sole, nello stesso momento, mi riscalda la spalla destra. Decido di fermarmi a comprare una bottiglia di champagne da portare a Gabriele per festeggiare prima di andare a cena, ma mentre mi incammino verso la mia auto, il mio sguardo non può fare a meno di cadere su un bellissimo, chicchissimo abito in vetrina, non c’è il prezzo esposto, brutto segno, ma stasera sono triste nonostante io abbia ricevuto la più bella notizia della mia vita e quindi opto per la decisione di compiere una follia che la mia carta di credito rimpiangerà per il resto della mia vita o per lo meno per il resto del mese. E comunque non stiamo parlando di un qualsiasi abito d’haute couture, qui si parla di un abito di Diane Von Furstenberg che non sarà alta moda, ma è quello che ho sempre sognato: il suo classico modello a portafoglio in jersey nero.

Entro in boutique, con un brivido dietro la schiena dovuto non all’insopportabile differenza di temperatura tra il negozio e l’esterno, ma bensì a quella consapevolezza che sto per spendere metà del mio stipendio per un abito, che di sicuro non mi resteranno i soldi necessari allo champagne ergo dovrò comprare dello spumante al discount a 2 euro e settanta. Ok, piccolo problemino matematico: se guadagno circa 1200 euro al mese e pago circa 300 euro al mese per bollette, tasse e simili più circa 800 euro mensili tra affitto, condominio e viveri e oggi spendo 400 euro per questo favoloso abito che mi è ASSOLUTAMENTE necessario, quanto mi resterà per il resto del mese? Secondo un calcolo approssimativo, circa 100 euro centesimo più, centesimo meno. E allora? Ma sapete quante cose si possono fare con 100 euro in tasca?
Un’ora e trenta minuti dopo, sono in strada con un abito da quasi quattrocento euro in busta e circa dodici tartufi al cioccolato nero nello stomaco, cortese omaggio, della super acida commessa anoressica che, con quella sua aria di superiorità, fingeva interesse per la mia promozione mentre tra sé e sé pensava cosa diavolo indossa questa grassissima ragazza? Una di quelle che se sei una normalissima taglia 42 sei un'obesa. In ogni caso, ho appena speso quattrocento euro e calcolando che non potrò cenare per circa due settimane, credo di essermeli meritati tutti e dodici.
Però devo ammetterlo: sono felice; povera, ma felice e con questo pensiero mi avvio nel traffico della vecchia Aurelia verso casa.
Spero che Michela sia riuscita ad incuriosirvi. Aspetto i vostri commenti!
Buona serata c:

15.11.15

Gruppo di lettura #7 Scegliamo il libro

Buongiorno lettori, anche se un buon giorno non è. Gli eventi di Parigi continuano ad essere ancora vividi nella mia testa e al momento non smetto di provare una tristezza mischiata ad una rabbia cieca. Ho già detto cosa ne penso su facebook e, anche se ci sarebbe da parlarne per ore, onde evitare un pandemonio per la divergenza di pensieri sotto un post di tutt'altro argomento, la chiudo qui. Tornando a noi, la scorsa settimana vi avevo annunciato che mi sarebbe piaciuto fare un gruppo di lettura nel periodo natalizio, esattamente come lo scorso anno. Perciò è ora di scegliere il libro che leggeremo!

SCEGLIAMO IL LIBRO



Come ho scritto sulla pagina facebook, voglio evitare libri che si leggono in poco tempo, perché poi succede che tutti terminano il libro in due giorni e io come una cretina devo soffrire per settimane per scrivere il recap.. quindi ho optato per classici e volumi ben corposi, anche se ho voluto inserire lo stesso Io prima di te e La quinta onda, due libri che a primo impatto sembrano due di quelli che si divorano subito, ma dato che ne hanno fatto una trasposizione cinematografica e prossimamente li vedremo sul grande schermo, ho pensato che fosse una buona occasione per recuperarli. Stessa cosa per La spada di Shannara, anche se ci troviamo davanti un hight fantasy e probabilmente la lettura procederà più lenta. Non fatevi terrorizzare dalla lentezza. Magari potremmo impiegare tre settimane piene per leggerlo, ma, credetemi, procedendo lentamente vi godete molto di più la storia. Ho inserito anche due classici, Jane Eyre  e Orgoglio e pregiudizio, che mi piacerebbe tantissimo leggere. Come sapete nel 2016 uscirà il film di Orgoglio e Pregiudizio e Zombie, che mi intriga tantissimo, però prima vorrei recuperare il classico originale. Ho scelto anche due romanzi di autrici italiane: Hyperversum della Randall, che adoro per Millennio di fuoco, e Black Friars di Virginia De Winter, autrice che non conosco ma di cui ho sentito parlare benissimo. Infine La straniera, libro bello corposo che mi intriga tantissimo.

Purtroppo ho dovuto scartare alcune vostre scelte, come I miserabili (oddio, non credo che sarò mai pronta a leggerlo) o Guerra e Pace, perché si parlerebbe di leggere più di mille pagine e il gruppo di lettura diventerebbe troppo impegnativo (soprattutto per la vostra povera blogger che dovrebbe riassumere le tappe). Dunque, spero che queste scelte vi piacciano! Adesso ditemi quali tra questi vi piacerebbe leggere. Potete sceglierne più di uno (anzi, sarebbe meglio, mi aiuterebbe a capire chi parteciperebbe nel caso in cui vincesse quel determinato libro), ma ricordatevi di scrivermi la vostra preferenza. Ultimo, ma non meno importante, vi ricordo che il gruppo di lettura si svolgerà verso la metà di dicembre, quindi avrete un bel po' di tempo per procurarvi il libro c:
Buona domenica!

12.11.15

Cover Reveal: Il canto delle spade di Isabella Ciampa

Buongiorno lettori <3
Oggi ho l'onore di partecipare al cover reveal de Il canto delle spade, primo volume della serie La ballata del regno scritta da Isabella Ciampa di From a booklover, che verrà pubblicato prossimamente dalla Libro Aperto International Publishing.


Dunque, che ne pensate? Non è bella? *w*
Momentaneamente trama e data non sono state annunciate, ma vi terrò aggiornati.
Sono sicura che questo sarà l'inizio di una nuova entusiasmante serie **

11.11.15

Weekly Recommendation #9 Across the universe

Buongiorno, lettori. 
Eccoci ad un nuovo appuntamento della rubrica Weekly Recommendation. in collaborazione con Sweety Readers. Ci scusiamo se non riusciamo ad essere sempre costanti e se spesso saltiamo degli appuntamenti, ma come sapete da quanto abbiano iniziato l'università e l'accademia siamo molto impegnate >_> ad ogni modo stiamo cercando di organizzarci (e sapete quanto sia difficile per me essere organizzata v.v).
Weekly Recommendation è una rubrica bisettimanale in collaborazione con Sweety Readers. Viene pubblicata di mercoledì e ha lo scopo di consigliere un libro in base ad un altro che abbiamo letto. 
Questa settimana ci siamo ispirate a Io e te oltre le stelle di Beth Revis.
I protagonisti sono Amy e Elder, due personaggi molto differenti perché la ragazza, Amy, ha vissuto sulla terra circa trecento anni prima, mentre Elder vive in una navicella, nello spazio. Dunque sono personaggi cresciuti in ambienti e società diverse, con differenti ideologie, però tra i due c'è molto feeling, abbastanza da superare (quasi) le diversità.
Per questo motivo ho pensato a Legend di Marie Lu. Anche i personaggi di questa storia sono di due caste differenti,eppure tra loro c'è chimica. Questo è il libro che vi consiglio, anche se ad essere onesta mi è piaciuto ancora di più di Across the universe. Quindi se avete apprezzato il libro della Revis, sicuramente adorerete questo. E come non pensare a The 100 di Kass Morgan? A differenza di Legend, qui abbiamo dei personaggi che hanno vissuto per anni in una navicella spaziale, esattamente come il protagonista di Across the universe. Le recensioni che si leggono  del libro sono piuttosto negative, ma essendo una fan della serie tv voglio comunque farmi male dargli una possibilità, soprattutto adesso che ho scoperto che uscirà in Italia nei prossimi mesi!

E questo è tutto! Trovate il post di Juliette in questo link (x). Adesso tocca a voi! Quali libri vi vengono in mente pensando ad Across the universe?

9.11.15

Italian Corner #9 Il ritratto, Irene Milani

Buon inizio settimana, divoratori di libri!
Continua la mia rubrica dedica agli autori italiani. Ci tenevo a dire a coloro che mi hanno scritto che prima o poi risponderò alle loro mail e pubblicherò il loro post. Mi avete scritto in tanti e mi fa tantissimo piacere, ma abbiate un pochino di pazienza. Arriverà anche il vostro turno! Detto questo, vi lascio con l'autrice del giorno. Fatemi sapere nei commenti il vostro parere c:

ITALIAN CORNER
La rubrica dedicata agli autori italiani.
Clicca per maggiori informazioni.

CONOSCIAMO IRENE MILANI
Mi chiamo Irene Milani, sono nata a Milano nel 1977 dove mi sono diplomata al liceo Scientifico per poi conseguire la laurea in archeologia all’Università di Parma. Ora vivo in provincia di Como, dove abito con mio marito e i miei figli Mattia e Stella, di nove e tre anni. Fin da piccola ho sempre amato molto leggere e scrivere, passioni confluite anche nel mio lavoro di insegnante di italiano alle scuole medie. Da pochi mesi ho pubblicato il mio primo romanzo “Il Ritratto” con la casa editrice Lettere Animate che è disponibile sia in formato cartaceo che in e-book.

IL SUO LIBRO: IL RITRATTO
Mi avvicinai al torrente e individuai immediatamente la posizione ideale per mettermi a disegnare: una grande pietra levigata rivolta verso valle. Mi sedetti e posai lo zaino accanto a me. Presi l’occorrente e iniziai a fare qualche schizzo: il paesaggio lontano, con il paese e l’Avisio, la radura, un albero che mostrava i primi segni della primavera… D’un tratto, davanti ad un foglio bianco, cominciai a fare un disegno: il sasso su cui ero seduta, il torrente, gli alberi intorno. Poi, come se avesse vita propria, la mia mano iniziò a seguire la matita. Nel disegno comparve una figura, poi un’altra: due persone erano sedute sul sasso. Una sembravo io, con le gambe incrociate, l’altra, accanto a me, mi teneva una mano sulla spalla, come abbracciandomi.
Con pochi tratti decisi disegnai il viso dello sconosciuto. Era un ragazzo, con due grandi occhi e i capelli chiari… il suo viso però mi era completamente estraneo, non mi ricordava nessuno che conoscevo.

DI COSA PARLA?
La storia inizia con Isolde, giovane liceale trentina come tante, alle prese con l’ultimo anno di liceo in una nuova scuola dopo che, in seguito alla separazione dei genitori, ha deciso di trasferirsi a casa dei nonni. Un pomeriggio di primavera, dopo una passeggiata, raggiunge una splendida radura: lì quasi magicamente, ritrae un ragazzo misterioso. Da quel momento iniziano una serie di coincidenze che la portano, dapprima a conoscere il giovane del disegno, ed in seguito a scoprire una verità sconvolgente sul passato della propria famiglia risalente alla seconda guerra mondiale e al contrasto, ancora non sanato, tra fascisti e antifascisti.

PERCHE' LEGGERE IL TUO LIBRO?
Chi ha letto il libro ha giudicato la storia raccontata nel libro originale, scritta in modo coinvolgente e soprattutto ha apprezzato il fatto che offra molteplici possibilità e livelli di lettura. Può essere una semplice storia d’amore tra due adolescenti, osteggiati dalle rispettive famiglie, moderni Giulietta e Romeo. Tuttavia, sotto la superficie, si può anche cogliere qualcosa di differente: innanzitutto c’è un richiamo alle radici storiche del nostro paese, ai suoi contrasti non ancora risolti; si parla di rapporti familiari, problemi d’amore e grandi amicizie, della tanto attesa Maturità, della fatica di crescere…

A CHI LO CONSIGLI?
Potrei consigliare questo libro a chi vuole leggere una romantica storia d’amore ma non solo: anche un pubblico più adulto può trovare spunti di riflessione interessanti che, probabilmente, un’adolescente difficilmente coglierebbe.
“Penso sia la cosa migliore – rispose lui in tono neutro – io e te non abbiamo futuro…”
“Certo… ci basta l’ingombrante passato! – commentai acida, tentando di mantenere il tono di voce basso e asettico, senza riuscirci molto bene – Fai tutto facile tu…”
CONTATTI:  EMAIL | FACEBOOK

6.11.15

In libreria #16 Novembre 2015

Buona sera lettori. Oggi vi presento alcune delle novità di questo mese. Dato che sono tantissime, non perdiamoci in chiacchiere (che ce ne saranno parecchie sotto).

IMPERDIBILI
La barriera, J.D. Horn | 3 Novembre
Per chi non sapesse la notizia, Amazon Crossing (il marchio editoriale a cura di Amazon) è da poco approdato in Italia. Già sono disponibili un paio di titoli ad un prezzo di 9,99€ cartaceo e 4,99€ ebook (ottimi prezzi secondo me). L'unica pecca è che si può acquistare soltanto online. Comunque La barriera è uno di questi, il primo volume di una serie ambientata a Savannah che mi ispira tantissimo.
 Il potere della lista, Roxanne St. Claire | 12 Novembre
College, liste, omicidi. Mi ricorda tantissimo Scream Queens, una serie tv che adoro sempre di più, puntata dopo puntata. Questo libro deve essere m i o.
→ Il sangue di Marklant, Miki Monticelli | 10 Novembre
Questa è un'uscita tutta italiana. Adoro gli high fantasy, poi se ci mettiamo di mezzo qualcosa di inquietante come questa protagonista che riesce a parlare con i morti, ecco che è subito amore.
→ Panic, Lauren Oliver | 19 novembre
Forse uno dei libri più attesi di questo periodo. Cover mozzafiato e trama che promette una storia piena di adrenalina. Assolutamente da non perdere!

SEGUITI, NOVELLE E COMPAGNIA BELLA
→ Unmarked, Karmi Garcia | 3 Novembre
Secondo volume della serie Legion, ossia seguito di quel libro dal titolo inscrivibile Unbreakable. Questa serie mi ispira, però del primo volume ho letto recensioni non troppo entusiaste. Ammetto che con l'uscita del secondo la mia curiosità è aumentata!
→ Sinner, Maggie Stiefvater | 19 Novembre
Quarto volume della serie I lupi di Mercy Falls. Ferma ancora a Shiver, adesso sono indecisa se leggermi due volumi soltanto per avere tra le mani Sinner e vedere se sia davvero questa gran cosa di cui tutti parlano. Insomma, un motivo davvero sensato. 
→ Il mondo di The Selection, Kiera Cass | 10 Novembre
L'edizione che raccoglie tutte le novelle sul mondo di The Selection e alcuni contenuti speciali. Finirà mai questa serie? Sto iniziando seriamente ad odiarla. E dire che i primi due volumi mi sono anche piaciuti!
→ Endgame. La chiave del cielo, James Frey | 12 Novembre
Seguito del libro Endgame - The calling. Da recuperare, assolutamente.l
→ Silver. L'ultimo segreto, Kerstin Gier | 26 Novembre
Credo che sia il terzo volume della serie Silver, appunto. Non ho iniziato la serie e credo che non lo farò. La trilogia delle gemme non l'ho trovata tutta questa gran cosa.
→ Golden Girl, Cande Bushnell | 3 Novembre
Per gli appassionati di Sex and the city e The Carrie diaries, arriva in libreria un nuovo libro firmato dalla stessa autrice!
→ Fino alla fine del mondo, Tommy Wallach | Novembre (giorno da stabilire)
Questo libro non mi dice granché, ma ha una cover bellissima nella sua semplicità.
→ Lei che amo solo me, Mark Edwards | 3 Novembre
Altro libro dell'editore Amazon Crossing, ma questa volta un thriller (che non sembra neanche niente male!).

BONUS

→ Per chi non sa rinunciare ad una lettura a tema per il periodo natalizio: Let it snow, John Green, Maureen Johnson, Lauren Myracle | 12 Novembre
→ Piccola eccezione: I cavalieri del nord, Matteo Strukul | 22 Ottobre
Non avete le allucinazioni. Questo libro è uscito il 22 ottobre, ma purtroppo non ho avuto tempo di segnalarlo e per questo motivo ho deciso di fare un'eccezione. Ok, non solo per questo. Anche per la trama e per la cover a dir poco meravigliosa. Ah, l'ho già detto che è un'edizione illustrata? :P
→  Self Publisher: Tutta la pioggia del cielo, Angela C. Ryan | 6 Novembre
Sarà uno dei prossimi libri che leggerò, perciò presto arriverà anche la mia recensione.
→ Uscita straniera: The Vanishing Throne, Elizabeth May | 19 Novembre
Seguito de La cacciatrice di fate. Un anno che lo attendo. UN. DANNATO. ANNO. La cover, gente. La cover. *w*

Che ve ne pare di queste uscite? Fatemi sapere quali non vedete l'ora di leggere o se avete iniziato una di queste serie! Buona serata <3

4.11.15

Albion di Bianca Marconero | Recensione

Buon pomeriggio lettori <3 Per questa settimana ho finito con le lezioni e non posso che essere più felice di così, anche se ho una decina di esercizi di graphic design da fare e un paio di foto da scattare per fotografia >_<  Ma pensiamo ai lati positivi, come ad esempio al fatto che potrò leggere tanto **
Adesso vi lascio la recensione di un libro gentilmente inviatomi dall'autrice (ma che avrei letto comunque :P). Buona lettura!

Titolo: Albion
Serie: Albion #1
Autrice: Bianca Marconero
Editore: Limited Edition Books
Anno: 2013

Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si confronta, lance in resta, in turni di giostra. E tra un duello con spade antiche e possenti e lezioni di filologia romanza, tra la scoperta di mistici poteri e occulte organizzazioni che tramano nell'ombra, Marco scoprirà che gli amici si trovano là dove meno te lo aspetti e che l'amore vero vale il più grande dei sacrifici. Nell'ombra di un guerriero leggendario. Nell'eco di un amore indimenticabile. Nel ridestarsi di amicizie che superano i confini del tempo e nell'arcano potere del più grande tra i maghi, Marco Cinquedraghi dovrà trovare il coraggio per affrontare un destino di gloria e sacrificio. L'eredità del più grande dei re!
Finalmente anch'io sono riuscita a leggere questo libro di cui ho sentito parlare tantissimo nella blogosfera. Avevo un po' paura perché quando un libro è così acclamato, la delusione è sempre dietro l'angolo per una pecora nera come me, ma per fortuna questa volta mi unisco alla massa di gente a cui è piaciuto, nonostante le piccole imperfezioni (figuratevi se una come me non trova il pelo nell'uovo). La trama mi ha sempre ricordato un po' Harry Potter (forse per il college, boh), ma qui ci troviamo davanti ad una storia completamente diversa, originale, che riprende il ciclo arturiano. Il protagonista, Marco, è un po' difficile da farsi piacere perché per gran parte del libro è un personaggio stronzo viziato e arrogante, ma che, indovinate, a me è piaciuto fin da subito. Ok, fa qualche cazzata (diciamo un bel po' di cazzate) e qualche schiaffo anche io glielo avrei dato (magari qualcuno in più), ma sarà perché anch'io sono stronza inside, sarà perché è uno dei personaggi con un carattere più forte rispetto agli altri che è riuscito a piacermi sin da subito. Infatti all'inizio gli altri personaggi - Deacon, Helena, Erek, e così via - mi hanno lasciata indifferente per una serie di motivi (Deacon perché subisce senza reagire, Helena perché troppo scontrosa, Erek perché troppo buono, Lance troppo perfetto..insomma troppo troppo), ma successivamente, specialmente nella parte finale, la loro vera personalità emerge e non ho potuto fare a meno che apprezzarli tantissimo. L'autrice si concentra molto sui personaggi e questo se da un lato è un aspetto più che positivo, dall'altro potrebbe sembrare negativo perché si perde un po' il fulcro della storia. Infatti avrei preferito che si sviluppasse gradualmente e non che fosse concentrato tutto nelle ultime pagine. Tutto sommato però non mi ha dato molto fastidio perché nonostante sia un libro molto introduttivo, la storia coinvolge tantissimo e piace molto, soprattutto per i personaggi simpatici, i dialoghi divertenti e i vari riferimenti a re Artù e ai cavalieri della tavola rotonda. Adesso non mi resta che procurarmi il secondo volume. Già mi mancano i ragazzi!
★ ★ ★ ★ 1\2

ALBION
#1 Albion
#1.5 Diario di un'assassina
#2 Albion 2: Ombre

Cosa ne pensate del libro? Fatemi sapere c: