18.12.15

Recensione Principe azzurro per un giorno di Kasie West + intervista autrice

Ieri sulla mia pagina facebook ho accennato al fatto di aver fatto un'intervista ad un'autrice..ed ecco svelata l'identità segreta! Kasie West, autrice di Principe azzurro per un giorno, di Reflections (edito da De Agostini) e altri libri interessanti che spero davvero vengano pubblicati in italiano, è stata gentilissima (e dolcissima <3 ) e mi ha concesso qualche domanda. Prima di scoprire le risposte dell'autrice, vi lascio la mia recensione :)

26528882Titolo: Principe Azzurro per un giorno
Autore: Kasie West
Editore: Mondadori
Anno: 2015

La sera del ballo di fine anno, quando sta per entrare con il suo ragazzo e presentarlo finalmente ai suoi amici, Mia litiga con Bradley, che se ne va e la lascia sola nel parcheggio. La serata, però, è troppo importante per lei: è candidata a essere eletta reginetta della scuola, ma soprattutto deve dimostrare a tutti che Bradley esiste veramente. La sua amica Jules, infatti, la accusa di essere una bugiarda e di aver mentito sulla sua storia. Così Mia chiede a un ragazzo fermo in auto nel parcheggio di farle da cavaliere per la serata, fingendosi Bradley. L'esito di quella scelta avrà risvolti imprevedibili per Mia, che dovrà districarsi tra bugie e finti appuntamenti in un viaggio alla scoperta dell'amore e di se stessa.
Una storia dolce e passionale, che fa sognare e svela dove trovare l'amore: proprio qui davanti a te, se guardi gli altri con occhi diversi e ti fai conoscere per davvero.

«Ora balliamo» disse il mio cavaliere.


E mentre mi portava verso la pista, mi resi conto di non sapere come si chiamava.
L'uscita italiana di questo libro mi era sfuggita - come immagino a molti di voi- semplicemente perché non avevo collegato di due libri. Titolo italiano e cover di certo non hanno aiutato, ma meno male che ho subito scoperto che Principe azzurro per un giorno stesse per The fill-in boyfriend, un libro che avevo adocchiato tempo prima in lingua, perché è sicuramente uno dei migliori young adult che ho letto in questo 2015 o addirittura uno dei migliori ya che abbia mai letto.

Sapete già che non ho un bel rapporto con questo genere di libri, ma questo tipo  di trama dove i protagonisti devono fingere di essere il\la ragazzo\a di qualcuno mi ispirano da morire. Di certo non mi aspettavo che questo libro potesse essere così bello.
L'inizio ammetto che non è stato dei migliori. Ci troviamo davanti una protagonista che viene scaricata dal ragazzo perché vuole esibirlo come fosse un trofeo davanti alle amiche. Insomma, un personaggio superficiale e irritante. Per fortuna però è questione di qualche capitolo perché Mia, la protagonista, si rende conto dei suoi errori e di quanto sia poco profonda. Ed è proprio in questi capitoli che inizia il suo percorso di crescita, molto sorprende, ma sempre in maniera molto graduale, e a fine lettura non si può fare a meno che provare affetto per lei. Nonostante sia un personaggio che di solito detesto, la sua voglia di cambiare e di essere migliore di quel che è me l'hanno fatta apprezzare molto. In tutto questo hanno un ruolo importante il principe azzurro (di cui non vi svelerò il nome perché sarebbe spoiler) e la sorella di quest'ultimo, Bec, un tipino davvero tosto ma assolutamente uno dei migliori personaggi!

Una lettura assolutamente romantica e imperdibile, diversa dai soliti ya e che, alla fine, fa anche riflettere sui giovani d'oggi troppo impegnati a curare l'aspetto estetico trascurando il loro vero io.
★ ★ ★ ★ ★ 
5 STELLINE

E ADESSO L'INTERVISTA
186604471. Da cosa sei stata ispirata per scrivere il libro?
Principe azzurro per un giorno è un libro che è stato ispirato dalla trama. Semplicemente adoro i libri e i film dove qualcuno finge di essere il fidanzato o la fidanzata di qualcun'altro solo per un po' e io ho voluto scrivere la mia versione. 

2. Qual è la tua scena preferita del libro?
La mia scena preferita probabilmente è quella di apertura dove Mia viene scaricata dal suo fidanzato e poi vede un ragazzo che aspetta nel parcheggio e deve convincerlo ad invitarla. E' stata una scena divertente da scrivere e amo che Mia fosse un pochino fuori dal suo gioco, e i pensieri che il ragazzo deve avere avuto mentre lei stava cercando di convincerlo di andare al ballo con lei mi hanno fatto ridere mentre scrivevo.

3. Di quale personaggio del libro ti è piaciuto scrivere di più?
Tutti i personaggi del libro sono stati una sfida da scrivere, ma ho un piccolo debole per l'umorismo. Dunque amo i personaggi che mi fanno ridere. Il personaggio che più mi ha fatto ridere in questo libro è Bec. E' stato molto divertente scrivere di lei e le scene in cui era coinvolta le ho scritte con facilità.

4. Hai qualcosa in comune con la protagonista?
Di solito non baso i miei personaggi su di me, ma quando finisco noto che emerge una piccola parte di me mentre sto scrivendo. Nel caso di Mia io penso che ciò che abbiamo in comune è che quando io ero al liceo mi sentivo come se mi mancasse profondità. Come Mia, ricordo che ho provato a capire ciò che avrebbe potuto farmi diventare più profonda. Guardando al passato, soltanto ora realizzo che non avevo vissuto una vita abbastanza lunga per sentirmi così. Ma credo che forse sia un sentimento di cui tutti possiamo renderci conto ad un certo punto della nostra vita.

5. Hai in programma di scrivere un seguito? Magari su Bec? 
Non ho nessun piano nello scrivere un seguito, ma mi piacerebbe scrivere un companion novel. E sì, sarebbe su Bec. Ma anche se sarebbe fuori dalla mia portata perché sono occupata con altri libri che dovrebbero uscire il prossimo anno e così via.

6. C'è qualche canzone che associ al libro?
A volte ci sono delle canzoni che mi ricordano dei libri che ho scritto, ma in generale non ascolto musica mentre scrivo perché dopo inizio a cantare. Questo non funziona per me :)
Ma le canzoni mi ispirano quando non sto scrivendo e a volte ho delle playlist che mi aiutano a scrivere. Non per questo libro comunque. Non avevo playlist o canzoni che mi hanno aiutata. 
Ho ascoltato molto Twenty one pilots in questo periodo della mia vita. Li amo. 

7. Vuoi condividere una curiosità sul libro?
Posso dire una cosa? Io amo davvero, davvero tanto la  cover italiana di questo libro. Davvero tanto. Molto di più di quanto ami quella originale (Shh, non lo dire!). La amo così tanto che ne ho ordinato una copia in modo da poterla esporre nella mia libreria.

Grazie mille per l'intervista e grazie a voi, lettori, per leggere i miei libri.

L'intervista è terminata! Non è stata adorabile? Attendo il vostro parere <3

15 commenti:

  1. WOW Ho adorato questo libro e dopo aver letto l'intervista all'autrice lo adoro anche di più. Ipercarina e molto interessante davvero!
    Complimenti davvero, Giusy <3
    (A me nessuna delle due cover piace, ma anche per me quella italiana "sta meglio" col libro)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, è stata troppo dolce *w*
      Per le cover sono d'accordo con te xD non sono brutte, ma nemmeno così memorabili xD

      Elimina
  2. Non conoscevo né il libro, né l'autrice. Non è proprio il genere di libri che amo, ma mi fido del tuo giudizio. Magari gli darò una possibilità, anche perché Kasie sembra troppo carina ^^ complimenti per l'intervista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) mi fa piacere che tu abbia deciso di prenderlo in considerazione! Spero proprio che ti piaccia :3

      Elimina
  3. Non ero molto sicura su questo libro ma adesso sono più convinta sul leggerlo, appena posso mi prenderò la versione e-book, mi hai proprio messo una curiosità addosso che non ti dico ;D L'autrice è davvero carina e divertente, bella intervista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sono sicura che ti piacerà tanto *w*

      Elimina
  4. Sai, se lo avessi visto in libreria, molto probabilmente sarei andata avanti perché ora libri così non ho voglia di leggerli, però mi è piaciuta la tua recensione e magari uno ya non ci starebbe male ora!
    Concordo pienamente con l'autrice: la cover è italiana è molto più bella di quella inglese e poi il celeste è sempre un bel colore! u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno ya una volta ogni tanto ci sta benissimo u.u
      Il celeste è un colore bellissimo, ma la cover non è così fantastica v.v anche se sì, leggermente superiore a quella originale xD

      Elimina
  5. Mi hai incuriosita moltissimo con questo libro! Spero di leggerlo presto =)

    RispondiElimina
  6. Che carina l'intervista! Già mi ispirava questo libro, adesso ancora di più. Spero di leggerlo nelle vacanze

    RispondiElimina
  7. Complimenti per l'intervista, Giusy :)
    Comunque il libro mi ispira tantissimo. Lo possiedo anche ma prima devo dedicare il mio (poco) tempo a letture più urgenti ;)

    RispondiElimina
  8. Devo assolutamente leggere questo libro, tipo ora. L'intervista mi è piaciuta molto, complimenti! ^_^

    RispondiElimina
  9. L'intervista è davvero molto carina! :) E il libro mi ispira, spero di riuscire a leggerlo presto :) Buone feste!!! ^_^

    RispondiElimina
  10. Cado dalle nubi letteralmente! !! Com'è possibile che nemmeno io avessi mai visto nè sentito parlarr di questo libro??? Prendo subito nota,a me piace il genere ya,serve per staccare un pò da altri genere e vedere che tu l'hai apprezzato tantissimo mi invoglia a leggerlo al più presto,sono contenta che sia un singolo,al momento faccio fatica a stare sulla stessa storia per più di due libri e al contrario dell'autrice forse mi piace di più la Cover originale, ma anche la nostra non è male ;).kiss

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.