13 febbraio 2014

Chi ben comincia #6

Ciao divoratori, oggi non mi dilungherò troppo. La mattinata è iniziata uno schifo ed io sto male, perciò mi limiterò ad un breve post della rubrica Chi ben comincia, che mi piace troppo e non potevo assolutamente saltarla.
Volevo riportarvi qualche riga di Regole di sangue -che d'altronde ho amato e non vedo l'ora di parlarvene-, ma sto troppo male per copiarle, perciò ho optato per Delirium, che possiedo in ebook ed è stato piuttosto semplice fare copia e incolla con il cellulare. Ed uno dei libri della mia TBR di Febbraio.

Chi ben comincia... è una rubrica ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri e consiste in poche, semplici regole:
• Prendere un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
• Copiare le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
• Scrivere titolo e autore per chi fosse interessato
• Aspettare i commenti


Sono passati sessantaquattro anni da quando il Presidente e il Consorzio hanno classificato l’amore come malattia e quarantatré da quando gli scienziati hanno perfezionato una cura. Tutti gli altri membri della mia famiglia hanno già subito la procedura. La mia sorella maggiore, Rachel, ormai è libera dalla malattia da nove anni. È al sicuro dall’amore da così tanto tempo che dice di non riuscire neanche a ricordarne i sintomi. La mia procedura è stata fissata tra novantacinque giorni esatti, il 3 settembre. Il mio compleanno.   Molte persone hanno paura della procedura, alcuni oppongono addirittura resistenza. Io non ho paura. Io non vedo l’ora. Me la farei fare domani, se potessi, ma bisogna avere almeno diciott’anni, a volte qualcosina in più, prima che gli scienziati accettino di curarti. Altrimenti la procedura non funziona correttamente: la gente si ritrova con danni al cervello, paralisi parziali, cecità o anche peggio.   Non mi piace pensare che me ne sto ancora andando in giro con la malattia che mi scorre nel sangue. A volte giuro che riesco a sentirla, che mi si contorce nelle vene come qualcosa di andato a male, come il latte inacidito. Mi fa sentire sporca. Mi ricorda i bambini che fanno i capricci. Mi ricorda la Resistenza, le ragazze malate che grattano con le unghie i marciapiedi, strappandosi i capelli, con le bocche che gocciolano saliva.   E ovviamente mi ricorda mia madre.   Dopo la procedura sarò felice e al sicuro per sempre. È quello che dicono tutti, gli scienziati e mia sorella e la zia Carol. Subirò la procedura e poi verrò accoppiata con il ragazzo che i valutatori sceglieranno per me. Tra qualche anno ci sposeremo.


Allora, cosa ve ne pare? Probabilmente molti lo avete già letto, dunque datemi dei buoni motivi per iniziarlo! 
Adesso vado, cercherò di commentare con il cellulare perché proprio non me la sento di stare davanti al pc.
Un bacio.

14 commenti:

  1. Io sono una delle poche che non l'ha ancora letto! Ma voglio iniziarlo al più presto, l'incipit mi piace!!
    Rimettiti presto Giusy :)

    RispondiElimina
  2. Io non ce la farò mai a leggere questa serie... mi piacerebbe ma ho un pò paura....
    Guarisci presto Giù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà anch'io ho un po' di paura, la trama non mi ispira molto! Ma ne ho sentito parlare benissimo e l'incipit sembra promettente! Vedremo :3

      Elimina
  3. Non ho mai letto questo libro e non lo conoscevo prima di leggere questa simpatica rubrica *_* sto seriamente valutando l'ipotesi di farla anche io sul mio blog, devo solo "organizzare" meglio TUTTO! :) comunque, per tornare al libro, mi sa tanto di Orwell......mi piace! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È carinissima questa rubrica *-* di Orwell ho letto solo La fattoria degli animali, perciò non saprei dire xD

      Elimina
  4. Io sono l'unica che ha abbandonato questo libro D: mi ha annoiato a morte! spero che a te piaccia :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Leda, se mi dici così parto spaventata D:

      Elimina
  5. Anche io non l'ho ancora letto ma l'ho già preso, speriamo!

    RispondiElimina
  6. ciao :)) hai ricevuto un premio dal mio blog, passa a vederlo
    http://labibliotecadieika.blogspot.it/2014/02/liebester-award.html

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. Io nemmeno, questo sarà il primo e spero non l'ultimo!

      Elimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.