8 gennaio 2014

A cena col vampiro *Recensione*

Ciao divoratori, eccomi qua con una nuova recensione. Ho letto A cena col vampiro qualche giorno fa, un po' perché avevo bisogno di una lettura leggera e un po' perché la TRC di questo mese prevede la lettura di un libro a tema vampiri. Perciò mi sono buttata..
Titolo: A cena col vampiro
Autori: Abigail Gibbs
Anno : 2013
Prezzo: 14,90€
Editore: Fabbri

È un massacro quello cui assiste Violet una notte nel cuore di Londra. Sei ragazzi pallidi e bellissimi uccidono in pochi minuti una trentina di uomini adulti, armati di bastoni d’argento, muovendosi con agilità incredibile e forza sovrumana. Quando viene presa in ostaggio da loro Violet scopre chi sono: vampiri. Anzi, la famiglia reale vampira in guerra con quella umana, guidata dallo spietato principe Kaspar.
Violet ha davanti una sola scelta: farsi trasformare. Diventare una predatrice che si nutre di sangue umano, ma in grado di vivere per sempre. Violet però rifiuta, e solo il fatto di essere la figlia di un’alta personalità del governo inglese fa sì che non venga immediatamente uccisa. Rimarrà perciò prigioniera nel palazzo principesco e segreto dove vive la corte dei non morti, un mondo che si rivela al di là della sua più selvaggia immaginazione, dove avvengono feste sontuose, dove nulla è vietato e uno sbaglio può condurre alla morte. Ma è Kaspar il più grande pericolo, perché al di là della brutale violenza che è capace di esprimere, Violet vede in lui qualcosa di diverso, capace di scaldarle il cuore ed eccitarne i sensi, di attrarla come una fiamma attrae la falena. Ma come ci si può innamorare di un mostro?
Amore e morte si mescolano in un romanzo fantasy che ha fatto battere il cuore delle ragazze di tutto il mondo. E farà battere più forte anche il tuo…


Violet ha la sfortuna di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Infatti per caso è l'unica testimone della carneficina di una trentina di uomini da parte di sei ragazzi bellissimi e innaturalmente agili. La ragazza non ha nemmeno il tempo di realizzare cosa è successo poiché viene subito avvistata e presa in ostaggio. Quando viene portata nella loro dimora, Violet scopre di avere a che fare con la famiglia reale dei vampiri, i Varn, e ha soltanto una scelta: diventare una di loro. Scossa dalla crudeltà di queste creature, rifiuta la loro proposta.
Ciò che frena i vampiri di togliere di mezzo l'umana, è il padre di Violet, un pezzo grosso dello Stato che aspetta soltanto un passo falso dei Varn per far scoppiare un putiferio. I giorni passano e Violet inizia a scoprire quel mondo che tanto la disgusta, ma che forse non è così orrendo come pensa..

Quando ho finito di leggere questo libro ho pensato "Eh? Sta scherzando, vero?". Perché? Perché è impossibile che un libro finisca in quel modo! Sempre se libro si possa definire. E' come se l'autrice o la casa editrice abbia deciso di dividere il libro in due. Manca una conclusione e quel finale, se così possiamo chiamarlo, non ha nessun senso. Questa cosa non sapete quanto mi abbia turbata. E' come andare in libreria e il libraio ti da solo metà libro e l'altro se lo tiene lui. E' decisamente così che mi sono sentita. Manca uno sviluppo della storia. Molti elementi sono gettali lì e non approfonditi. La protagonista nemmeno si chiede il perché accadono eventi strani, perché tutti parlano della profezia, perché sogna fatti che nello stesso tempo accadono realmente. E questi sono solo alcuni motivi per cui Violet non mi ha colpito particolarmente. Se l'autrice voleva creare un personaggio coraggio e testardo c'è riuscita solo in parte. Alcuni suoi comportamenti sono assurdi. E' in una casa piena di vampiri che la minacciano di morte tipo ogni due secondi e lei non ci pensa nemmeno quel secondo di pausa tra una minaccia e l'altra per rispondere in maniera inappropriata. Insomma, vuoi proprio che ti stacchino la testa??? Io credo che tutti avremmo paura se fossimo in ostaggio di assassini, vampiri o meno, e che ce ne staremmo buoni buoni per non fargli cambiare idea e farci fuori. Boh, magari lo penso solo io. 
Andiamo a Kaspar, lui mi ha convinto molto di più. Non è nulla di originale, ovviamente, ma è proprio bastardo! I suoi sorrisi sono rari come è raro vedere un cane che balli un tango. Mi è piaciuto il fatto che l'autrice alterni la narrazione tra Kaspar e Violet, qualche capitolo con il suo punto di vista è stato gradevole. 
Anche qui troviamo il famoso triangolo amoroso: Kaspar, il vampiro bello e arrogante, o Fabian, il vampiro dolce e premuroso? La risposta è piuttosto ovvia ma sinceramente non ho capito molto come quei due si innamorino. Secondo me c'erano più probabilità che Violet si innamorasse di Fabian, visto il tempo che passavano insieme, che di Kaspar. Ma sappiamo tutti come vanno queste cose.
Dunque, ci sono molte cose su cui l'autrice avrebbe dovuto lavorare meglio, perché del resto la storia è molto interessante. Ho letto il libro in un batter d'occhio, ma mi è rimasto l'amaro in bocca quando ho finito l'ultimo capitolo. 

Giudizio finale


Avevo pensato di dare quattro stelline, ma riflettendoci, queste pecche non sono cose da poco. Un libro senza un finale, o meglio, senza una parte della storia, non è un libro!
Adesso sto leggendo Io amo un vampiro, il seguito. Spero che l'autrice metta a tacere tutti i miei dubbi e non mi lasci con l'amaro in bocca perché ha intenzione di scrivere un terzo libro!!

Conoscevate questo libro? Se l'avete letto sono curiosa di sapere i vostri pareri!


28 commenti:

  1. sembra un po' una copia di twilight o sbaglio? non ho letto questo e sto pensando di prenotarlo! aspetto di leggere la recensione sul secondo prima di decidere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in realtà il libro è nato come fanfiction di Twilight ma la storia si distacca molto dai libri della Meyer :)

      Elimina
    2. saranno aggiunti alla lista dei libri da ordinare in biblioteca!

      Elimina
  2. peccato... m'ispirava come libro, dato che ho amato la saga di Twilight! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ika come libro non è male e sono sicura che potrebbe piacerti. Però, quelle pecche >.< mi hanno fatto un po' innervosire, ma non posso assolutamente ammettere che il libro non mi sia piaciuto!

      Elimina
  3. Questo titolo è sul mio kindle da un po', ma fino ad ora tutti i miei pregiudizi a riguardo mi hanno un po' frenata... E devo dire che la tua recensione non fa che confermarli -_- Prima o poi però mi metto d'impegno e lo leggo! (magari quando avrò anche il secondo, giusto per evitare di farmi girare le scatole troppo a lungo se il finale non mi soddisfa...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, il punto è che manca il finale T_T proprio non c'è, nel vero senso della parola!

      Elimina
    2. Il libro e stupendo lo consiglio a tutti i lettori che cercano storie appassionanti l'ho letto in 1 giorno e l'ho riletto ancora 3 volte insieme al secondo.LEGGETELO!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. Ho pensato le stesse cose alla fine del libro, credevo di aver preso una copia con errori di stampa o cose del genere perché non poteva finire in quel modo! La protagonista invece mi è proprio stata antipatica, il suo comportamento era assurdo, non l'ho trovata ne coraggiosa ne divertente, agisce d'impulso senza ragionare eppure si trova in una situazione delicata...
    Kaspar l'ho trovato un bel personaggio, meglio costruito diciamo, mentre Fabian il classico bravo ragazzo noioso.
    Ma anche io voglio leggere il seguito perché sono curiosa di sapere come continui! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i cattivi sono sempre più affascinanti u.u
      speriamo che il secondo, sempre se così si possa chiamare, sia più bello ^_^

      Elimina
  5. Oddio un libro senza finale è la cosa peggiore per un lettore..fa perdere senso all'intera storia ç.ç
    Non sono più molto sicura di volerlo leggere xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lehena nonostante tutti quei difetti, la storia è davvero interessante! Non sono riuscita a staccarmi dalle pagine :3
      Forse conviene leggerli uno dopo l'altro. Io così ho fatto. E' stato come se il libraio mi avesse restituito la parte che si è tenuto xD

      Elimina
  6. Devo leggerlo anche io, però sono un pò titubante!!
    ti faccio sapere appena lo faccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si Mary, sono curiosa di sapere cosa ne pensi ^^

      Elimina
  7. Ce l'ho sul Kindle da un po', ma non sono mai stata troppo convinta di leggerlo.
    Adesso che mi dici che è senza finale lo sono ancora meno...magari lo conservo per quando avrò tempo, se mai ne avrò ^^

    P.S. Bellissima la nuova grafica, la adoro *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. semmai lo leggerai, subito dopo inizia Io amo un vampiro, altrimenti sarà come leggere un libro a metà e non leggere l'altra parte! Del resto non è brutto come libro, è molto carino!

      Elimina
  8. Sul finale troncato così sono d'accordissimo, è una cosa che mi irrita tantissimo!!!!
    E concordo anche con la recensione in generale, l'unica cosa che mi è piaciuta proprio tanto di questo libro era la grafica: le pagine con il bordino nero, la copertina e il font... per il resto mi ha lasciato un po' così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me invece è piaciuto, nonostante tutte quelle pecche. Speriamo che l'autrice chiarisca un po' di cose lasciate in sospeso nel "primo volume", se così si può chiamare..

      Elimina
  9. Ero esaltata, al tempo, quando vidi questa uscita. La trama mi ispirava moltissimo ma quando ho chiuso l'ultima pagina... un'amarezza indicibile. La protagonista non ha un minimo di istinto di autoconservazione. Forse è proprio per colpa della protagonista che non mi è piaciuto -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'autrice voleva fare un personaggio più interessante di Bella Swan, ha proprio fallito xD

      Elimina
  10. Non conoscevo questo libro...certo il fatto che non abbia un finale vero..mmmm...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ripeto, la storia non è male :3 è molta carina anzi!

      Elimina
  11. Io ho lasciato questo libro a metà mesi fa, perché avevo delle letture più urgenti. Sinceramente sono d'accordo con te. Mi sembra però una storia senza senso e molto superficiale, non sono stati caratterizzati bene né i personaggi né la storia. Bo, sembrava tutto così strano. Cmq voglio riprenderlo e leggere anche il seguito. Kaspar è davvero perfido ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai lasciato a metà un libro che è scritto solo per metà? ahahahah
      io penso che la storia non sia proprio male e Kaspar è mitico :3

      Elimina
  12. Anche io sono rimasta molto delusa da questo libro, dal quale mi aspettavo molto di più. La trama era promettente, ma lo svolgimento della storia è del tutto inverosimile (va bene che si tratta di un urban fantasy, ma un po' di logica non guastava...). Ci sono passaggi su cui l'autrice sorvola e che andrebbero approfonditi (ad esempio questo amore che sembra nascere tra Violet e Kaspar) e fatti del tutto insignificanti a cui vengono dedicati pagine e pagine (mi viene in mente lo scherzo dei preservativi). Credo che motlo dipenda dal fatto che il libro sia nato da una fanfiction. Mi sono anche chiesta se per caso l'autrice non avesse preso ispirazione da una visual novel di grande successo in Giappone (tanti i punti di contatto!!!) ma sembra che il romanzo sia, seppur di poco, antecedente. E' da poco uscito il secondo volume, ma non so ancora se lo prenderò!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutte le cose che sorvola spero vengano approfondite nel "secondo volume", altrimenti m'incavolo!
      A quanto pare era una fanfiction di Twilight.. Il secondo lo sto leggendo, ti farò sapere appena scriverò la recensione :3

      Elimina
  13. Deve essere interessante il libro. Lo leggerò mi hai messo curiosità :)

    RispondiElimina
  14. nemmeno a me è piaciuto molto, forse mi aspettavo di più.

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.