21.11.13

*Gruppo di lettura* Colpa delle stelle - seconda tappa.

Salva divoratori! 
Oggi sono superfeliceee! Ricordate quel gruppo di lettura di Shades of life? Nell'ultima tappa potevamo fare delle domande a Glinda e la più bella oltre a vincere un segnalibro di SOL riceveva un inedito con dedica. Beh, ancora non posso crederci, ma ho vinto proprio io. Cioò io, sfigata per come sono! Inutile dirvi l'emozione. Inoltre Glinda ha voluto condividere con i suoi seguaci una novella basata sul passato di Juniper e Logan, i protagonisti di SOL.
Vi lascio il link del post! CLICCAMI :3


Adesso è arrivato il turno di Colpa delle stelle! Prima di dare il via alla seconda tappa, vediamo cos'è successo nei primi capitoli. 

Recap capitolo 1-10.
Hazel ha un cancro ai polmoni, ma la malattia è stata rallentata da un farmaco. E' costretta a portarsi dietro una bombola di ossigeno perché i suoi polmoni come polmoni fanno schifo. Hazel frequenta un gruppo di supporto che più di supportarla, la deprime. E' Proprio in occasione di uno di questi incontri che conosce Augustus. 
Augustus ha avuto un'osteosarcoma che gli ha portato via una gamba, ma adesso è una montagna russa che va solo in salita. Così Hazel e Augustus iniziano a passare del tempo insieme. Gus legge il libro preferito di Hazel, Un'imperiale afflizione. E' preso talmente tanto dalla storia che decide di scrivere una mail all'autore Peter Van Houten che, con sorpresa di Hazel, risponde. Così anche Hazel scrive una mail e riceverà risposta dall'autore, che la invita ad Amsterdam per parlare del suo libro. Nel frattempo Isaac, un ragazzo del gruppo di supporto e amico di entrambi, diventa cieco e fuori di testa per la relazione finita con la ragazza. 
Augustus invita Hazel ad un picnic stile e le rivela che è disposto a sfruttare il suo Desiderio per accompagnarla ad Amsterdam e incontrare l'autore. I genitori di Hazel però sono un po' preoccupati per questo viaggio, ma non cestinano del tutto l'idea. Durante la notte Hazel si sveglia con un forte dolore e viene portata all'ospedale, dove rimane per qualche giorno. Durante la Riunione Oncologica di Gruppo uno dei dottori nega la possibilità ad Hazel di partire, poiché troppo rischioso. Ma dopo qualche giorno Hazel scopre che i suoi le hanno fatto una sorpresa: si parte per Amsterdam! 
Durante il viaggio Augustus le rivelerà che è innamorato di lei.

---------------------------------------------------------------------------------------------

Questo è quello che succedo più o meno nei primi dieci capitoli. Ho cercato di essere breve, spero di non aver saltato qualche scena importante! 
In questa tappa parleremo della protagonista Hazel.

Hazel è una ragazza affetta di cancro. Trascorre il tempo a guardare America next top model, a leggere e rileggere il suo libro preferito e agli incontri di gruppo di supporto. Hazel è perfettamente consapevole della sua malattia ma ciononostante non passa il tempo a piangersi addosso. Il suo umorismo è contagioso, la sua schiettezza è da invidiare. La sua paura più grande è ferire la gente che le sta vicino, in particolare la sua famiglia, sua madre che dedica la maggior parte della giornata a prendersi cura di lei e suo padre, così sensibile e debole che non sopporterebbe un dolore così grande.






---------------------------------------------------------------------------------------------
Mentre leggevo segnavo le frasi che mi hanno colpito molto e quelle che mi hanno fatto sorridere. 

Pensavo che fossimo nel seminterrato di una chiesa, ma siamo letteralmente nel cuore di Gesù". "Qualcuno dovrebbe dirglierlo, a Gesù

Perché mi guardi così?" 
Augustus ha fatto un mezzo sorriso. ” Perché sei bella. Mi piace guardare la gente bella, e poco fa ho deciso di non negarmi i semplici piaceri della vita” [..] “voglio dire, dato che, come tu hai fatto così deliziosamente notare, tutto questo finirà nell’oblio e via dicendo”



Il mio libro preferito era Un’imperiale afflizione, ma non mi andava di raccontarlo in giro. A volte leggi un libro e ti riempie di uno strano zelo evangelico che ti convince che il mondo frantumato che ti circonda non potrà mai ricomporsi a meno che, o fino a quando, tutti gli esseri umani non avranno letto quel libro. E poi ci sono libri come Un’imperiale afflizione, di cui non puoi parlare con altra gente, libri così speciali e rari e tuoi che sbandierare il tuo amore per loro sembrerebbe un tradimento.

Questa frase che sto per scrivervi mi ha fatto venire le lacrime!
Praticamente è un messaggio inviato da Augustus ad Hazel, quando finisce di leggere Un'imperiale afflizione.

"OH MIO DIO SI SPOSANO O NO OH MIO DIO COS'E' QUESTA ROBA"

Probabilmente molte di voi non avranno riso, ora vi spiego perché io ho quasi pianto.
Augustus con questa frase mi ricorda un po' me stessa quando sto sclerando come una cogliona per un film, un libro o una serie tv. Aaaaw, infondo infondo credo che Augustus abbia il cuore di un fanboy ahahahahah.

Sono una… una… una granata, mamma. Sono una granata e a un certo punto esploderò e vorrei minimizzare le vittime

Sono innamorato di te, e non sono il tipo da negare a me stesso il semplice piacere di dire cose vere. Sono innamorato di te, e so che l’amore non è che un grido nel vuoto, e che l’oblio è inevitabile, e che siamo tutti dannati e che verrà un giorno in cui tutti i nostri sforzi saranno ridotti in polvere, e so che il sole inghiottirà l’unica terra che avremo mai, e sono innamorato di te

---------------------------------------------------------------------------------------------
Devo dire la verità, questo libro mi sta conquistando. 
Inizialmente ho avuto i miei dubbi sullo stile di John Green. Non so se ve ne siete accorte, ma ripete spesso "ho detto" "ha detto" . Però, pagina dopo pagina, ho pensato che lo stile dell'autore sia azzeccato. Si sta immedesimando in una sedicenne in maniera perfetta. L'ho capito sopratutto nelle mail di Peter Van Houten, dove lo stile era più elevato.
Devo dire che mi è capitato più volte di stare quasi per piangere, sopratutto quando Hazel parlava dei suoi genitori, dei loro sacrifici per lei. Spesso mi sono fermata a riflettere..se fossi Hazel, avrei tutta questa forza per sopportare tutto ciò? Che scelte farei? 
---------------------------------------------------------------------------------------------
Adesso possiamo dare inizio alla seconda tappa, che si concluderà il 26 novembre! 

Iscrizioni -> dal 13al 17 novembre
Prima tappa -> dal 17 al 21 novembre -> fino a capitolo 10.
---> Seconda tappa -> dal 21 al 26 novembre -> da capitolo 11 a 20.
Terza e ultima tappa -> dal 26 novembre all'1 dicembre -> capitoli conclusivi. 


Vi avevo accennato che mi sarei inventata qualcosa per rendere questo gruppo di lettura speciale. Beh, per il momento ho creato un segnalibro ispirato alla copertina originale di colpa delle stelle. Potete stamparlo voi stessi, oppure andare in cartolibreria e farlo stampare là ^^

Spero vi piaccia, per il prossimo incontro avrei già un'idea. Spero solo di poterla realizzare :3 Adesso a voi la parola!

11 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ciao ^^ sono una nuova follower ma ho già messo il tuo banner tra i blog amici :)
    Ti seguirò con molto piacere da ora in avanti.... Ah complimenti per la grafica professionale :) mi piace tanto, sai? Se ti va di passare anch'io ho un blog libresco, non ti obbligo però XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta ^^
      grazie per aver messo il mio banner tra i tuoi blog amici, ho ricambiato con piacere :3
      Grazie, sono felice che ti piaccia la grafica *_* passo con piacere!

      Elimina
  3. Quando Augustus le confessa il suo amore ho cominciato a tirare su col naso, dopo penso che sarò una valle di lacrime :)
    Per ora è bellissimo, ho messo segnalibri praticamente una pagina si e una no talmente è ricco di frasi significative (o almeno per me è così). Hazel avrà solo 16 anni ma la padronanza di linguaggio già ce l'ha tutta, e conserva uno spirito e un'autocritica che io sinceramente non avrei nei confronti di una malattia così orribile. Se si mantiene così fino alla fine ci sono ottime possibilità che mi procuro il cartaceo e quindi di poter usare il tuo segnalibro ;)
    Sei sicura che è il primo gdl che organizzi? E' fantastico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io praticamente mettevo segnalibri ovunque! Hai ragione, Hazel per essere una sedicenne è molto matura. Io non saprei completamente come affrontare il problema, ma lei sta dimostrando un coraggio incredibile. Sono felice che ti stia piacendo ^^

      Elimina
  4. Uffiiii! Ho già due libri in lettura adesso ma vorrei così tanto partecipare!! :( comunque ti seguirò, sarà per la prossima u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ce la fai a starci dietro, puoi ancora partecipare :)

      Elimina
  5. Questo libro è bellissimo..all'inizio non mi avevo preso molto..ma man mano che leggevo...beh mi ha preso totalmente...è commovente ed è una storia toccante ..soprattutto negli ultimi capitoli dei primi 10 ho versato molte lacrime...quando dice ai genitori che è una granata..li non sono riuscita a trattenere le lacrime...bellissimo quando August confessa il suo amore a Hezel..bellissimo...comunque a tratti è anche divertente..adoro lo scambio di battute tra i due personaggi...e il loro "okay"..^_^..insomma fantastico!....è la prima volta che partecipo ad un gruppo di lettura..ma è stupendo!^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Seleny ^^
      sono felice che ti stia piacendo! anch'io quando dice di essere una granata stavo quasi per piangere (non piango facilmente xD).. la dichiarazione d'amore è stata troppo "aaaaaaw" xD avevo i cuoricini negli occhi ahahah

      Elimina
  6. Eccomi!
    Chiedo perdono per il ritardo, ma ieri avevo ancora gli ultimi due capitoli in arretrato e li ho letti solo stamattina ^^
    Che dire?
    Fino ad ora questo libro mi sta piacendo davvero tanto. La storia non è delle più allegre, ma sia Hazel che Augustus sono due personaggi che più che rimuginare sulla loro malattia e sul loro passato si concentrano sul loro presente.
    Hazel in particolare non ha vita facile, e me la immagino camminare con dietro il suo carrellino con la bombola d'ossigeno, mentre si sente osservata da tutti. Eppure non le importa. Sa che i suoi polmoni non funzionano bene e sa che la sua vita è fatta così, e anche se attraversa momenti difficili è decisa a vivere.
    Mi ha fatto molto commuovere la scena in cui dice ai suoi genitori di essere una "granata" e che potrebbe ferire tutti un giorno o l'altro se dovesse morire, così come la scena sull'aereo, in cui Augustus le dice di essere innamorato di lei.
    A proposito di Augustus, devo dire che anche lui mi piace molto come personaggio. E' un diciassettenne davvero diciassettenne, non come alcuni tipi che ho ritrovato negli YA che ho letto di recente e che di adolescenziale, ormoni impazziti a parte, avevano ben poco.
    Come ti dicevo è una storia davvero triste, ma che sto leggendo con molto interesse. Non vedo l'ora di saperne di più sull'avventura ad Amsterdam!

    Grazie per il segnalibro, che è davvero un amore, e ovviamente alla prossima tappa!
    Anna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annie :3
      sono contante che ti stia piacendo! Anche per me sono state della parti commoventi e Augustus, beh, è proprio un amore. Fossero tutti come lui i ragazzi!

      Elimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.