26 giugno 2013

Halloween nights - recensione

Salve divoratori ♥ ultimamente ho letto 456347654 libri contemporaneamente e non ne ho finito nemmeno uno D: Anzi, uno si...

Si, io ero quella che stava leggendo 'Le streghe di Salem', ma ho perso la chiavetta con l'ebook e nel frattempo che aspetto che salti fuori, ho divorato quest'altro.

Halloween nights è una raccolta di racconti ispirati appunto alla festa più tenebrosa, ognuno di 666 parole (terrificante, eh?), scritto da vari autori in occasione di un concorso letterario.

"Uno contro uno parla del prezzo della battaglia contro la Morte, che attende ognuno di noi con una clessidra in mano. Mostra come viene affrontata durante la notte delle streghe.
Le Voci dei morti si perdono nel tempo, oppure continuano a riecheggiare in attesa di orecchie fini abbastanza per coglierle? E se i defunti covassero un segreto desiderio di vendetta?
Il Vacanziere è in città. Di solito non lavora, ad Halloween, ma quando qualcuno si merita una bella lezione si può fare un taglio alla regola.
Chi nasce nella notte dei morti porta su di sé un marchio infausto. Soli 666 respiri, questo è l'orrendo destino deciso da esseri millenari per la vita appena sbocciata. A meno che...
Che c'è di più bello per una coppia di sorelline che girare di casa in casa a dire “dolcetto o scherzetto”? Ma meglio fare attenzione: chi può dire se ad aprire la porta sarà L'Orco?
Sembrerebbe un comune motel americano, ma nasconde segreti che sanguinano ogni Halloween. Prego, accomodatevi: la vostra camera è la Numero 13.
Si dice che nella notte di Halloween siano gli spiriti dei morti a comandare. Ma forse anche il fantasma di un amore defunto può essere pericoloso, in questo folle Ultimo Halloween.
Chissà perché la notte di Halloween i gestori telefonici sono indisponibili? Dopo Consulto tariffario stagionale non potrete più entrare in un negozio di cellulari senza rabbrividire."

E' in questo modo che vengono introdotti questi racconti del terrore.
Dunque, cosa ci si aspetta di un racconto di paura?
- Suspance (si scrive così??)
- terrore
- battito cardiaco accelerato perché te la stai facendo sotto
- disgusto (anche, poi capirete..)
e tante altre cose (poco) belle.

Io non ho provato nulla di questo durante la lettura di questi racconti.
Va bene che sono soltanto 44 pagine, e che ogni racconto è breve, ma sono storie che non ti suscitano nessuna emozione. Le leggi e punto. Finisce là.
Poi non mi piace per niente lo stile utilizzato dai vari autori, fa confondere il lettore (almeno io in alcune non ho capito niente xD).
Non mettono un minimo di tensione, non parliamo del terrore, completamente assente.

MA...
due di questi autori hanno fatto un buon lavoro.
'Numero 13' è un racconto che quando lo leggerete vi metterà i brividi (non aspettatevi chissà che però, eh). A mio parere è la storia più 'carina' dell'ebook, che rispecchia il tema di Halloween.

'Consulto tariffario regionale' non rispecchia affatto il tema Halloween, però ha un tocco di originalità che rende questo racconto molto simpatico :)

Se volete leggere i racconti cliccate qui ^^
E adesso, vi faccio spaventare io..
BUUUUUH

5 commenti:

  1. libri che fanno paura non ne leggo evito anche i film :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io i film li evito, i libri mi piacciono molto invece **

      Elimina
  2. Grazie per il link!
    Sicuramente mi leggerò Numero 13 e Consulto tariffario regionale! Peccato che gli altri non sembrino tanto belli! D:

    RispondiElimina
  3. Mi incuriosisce molto questo libro :)!

    RispondiElimina
  4. Sapevo che esistevano i racconti di Natale ma no quelli di Halloween, peccato che non siano belli anche se uno sguardo voglio darglielo, penso che i migliori resteranno sempre i Piccoli Brividi.

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.